Red Hat ti dà il benvenuto

Visualizza gli eventi nella tua zona

Scopri le novità dei clienti Red Hat di tutto il mondo:

Storia di successo

Uno storage migliore a metà prezzo

Casio Computer Company sviluppa servizi digitali che spaziano da telecamere e orologi a computer per ufficio. Per soddisfare le proprie esigenze di storage IT, l'azienda con sede a Tokyo utilizzava prodotti di virtualizzazione dello storage costosi e imponenti, che richiedevano un fornitore per una corretta gestione. Casio ha quindi eseguito la migrazione a Red Hat® Storage Server e i costi di storage sono stati più che dimezzati. Grazie a questa soluzione, Casio può semplificare la gestione dell'ambiente di storage e dei server attraverso una singola console.

Cliente dal

2010

Tokyo, Giappone

Settore manifatturiero

Obiettivo

Ridurre gli elevati costi di storage, svincolarsi da una tecnologia proprietaria costosa e realizzare un ambiente di storage semplificato.

Hardware

  • Server IBM System x

I nostri costi, compresi i costi operativi e di approvvigionamento di vario genere, sono stati dimezzati rispetto ai costi precedenti all'implementazione di Red Hat Storage Server.

Kazuyasu Yamazaki, Group Manager di IT Infrastructure Group, Casio Information Service, Co.

Come evitare i costi crescenti delle soluzioni di storage vincolate ai fornitori

Per il massimo utilizzo del proprio ambiente di storage, Casio Computer ricorreva a imponenti prodotti di virtualizzazione. L'azienda stava gradualmente standardizzando l'ambiente di rete e di server, ma per questa operazione era necessario acquistare sistemi hardware e software costosi. Le attività di gestione e manutenzione dovevano inoltre essere affidate al fornitore, una circostanza che comportava costi aggiuntivi e aumentava ulteriormente le spese.

Il passaggio ai server commodity ha contribuito a calmierare i costi, ma non era comunque sufficiente.

Aumento esponenziale delle spese

"La diffusione dei prodotti commodity ha contribuito in qualche misura a mantenere bassi i costi dell'hardware" ha dichiarato Kazuyasu Yamazaki, Group Manager di IT Infrastructure Group presso Casio Information Service Co. "Una buona percentuale della spesa per le infrastrutture IT derivava dagli ambienti di storage. In termini di storage, eravamo vincolati alle tecnologie proprietarie dei fornitori e quindi non potevamo gestire in autonomia il sistema. Di conseguenza, i costi continuavano ad aumentare."

La realizzazione di un ambiente di server e di storage tradizionale comportava inevitabilmente l'acquisto di hardware costosi, che fornissero le funzionalità e le prestazioni necessarie per soddisfare i requisiti più elevati.

"Il nostro reparto IT non era affatto perfetto o efficiente" ha dichiarato Yamazaki. "Tuttavia, per quanto virtualizzassimo il nostro ambiente di storage, non riuscivamo a evitare di utilizzare storage costoso e a liberarci dai vincoli al fornitore. Questa situazione è cambiata quando Red Hat ci ha proposto di utilizzare Red Hat Storage Server."

Casio sceglie Red Hat per la realizzazione dello storage

Nel 2012, Casio aveva già adottato Red Hat Enterprise Virtualization per sostituire l'ambiente di virtualizzazione in uso dal 2005. Questa iniziativa ha contribuito a ridurre i costi e a realizzare implementazioni cloud IT in grado di rispondere alle esigenze future.

Inoltre ha convinto Casio a scegliere Red Hat Storage Server, un sistema compatibile con l'ambiente di virtualizzazione dei server esistente. In questo modo Casio può implementare un ambiente di storage ricorrendo a server commodity. Red Hat Storage Server è un prodotto di storage definito dal software che consente di integrare i dischi interni di più server commodity e di utilizzarli come un unico, grande pool di archiviazione.

Controllo semplificato

"Alla fine, potevamo creare un ambiente di storage a basso costo utilizzando server commodity" ha dichiarato Yamazaki. "Abbiamo considerato anche un altro vantaggio di Red Hat Storage Server, ossia la possibilità di controllare ambienti server e storage da una singola console."

Casio ha iniziato a valutare Red Hat Storage Server con Red Hat Enterprise Virtualization nell'ottobre 2012, ha acquistato il prodotto a gennaio 2013 e lo ha implementato a marzo 2013.

Riduzione significativa dei costi di storage

Dopo aver implementato in combinazione Red Hat Storage Server e Red Hat Enterprise Virtualization, Casio ha ottenuto una riduzione straordinaria delle spese di storage. "I nostri costi, compresi i costi operativi e di approvvigionamento di vario genere, sono stati dimezzati rispetto ai costi precedenti all'implementazione di Red Hat Storage Server" ha dichiarato Yamazaki.

Un altro vantaggio offerto dalla soluzione è stata la semplificazione del controllo delle operazioni. Dal momento che Red Hat Storage Server e Red Hat Enterprise Virtualization si avvalgono di server commodity, Casio poteva controllare sia l'ambiente di storage sia l'ambiente dei server da un'unica posizione centralizzata.

Flessibilità dello storage di dati

Casio ha inoltre potuto implementare un'ambiente di storage virtuale che ospitasse i dati utilizzati con minore frequenza e in attesa di archiviazione, ad esempio i dati di backup e di progettazione. Casio ora utilizza Red Hat Storage Server come datastore di Red Hat Enterprise Virtualization.

"La transizione, grazie a una comunicazione diretta tra Casio e i consulenti Red Hat, non ha presentato problemi" ha detto Yamazaki. "Siamo stati in grado di creare una nostra tecnologia e identificare bene le nostre esigenze IT, un altro vantaggio significativo."

Opportunità per il futuro

Casio è un'azienda con lo sguardo rivolto al futuro, costantemente alla ricerca di nuove tecnologie da utilizzare. Da nove anni l'azienda implementa sistemi di virtualizzazione dei server, la cui integrazione è ormai giunta a un livello molto avanzato.

Casio ha inoltre valutato la possibilità di introdurre Red Hat JBoss® Data Virtualization, una piattaforma di integrazione dei dati che estrae i dati da più database distribuiti, li integra virtualmente e fornisce all'utente una singola vista. È così che Casio guarda al futuro.

"In linea con il nostro spirito d'iniziativa, abbiamo intenzione di continuare a sperimentare in modo proattivo le tecnologie più recenti del settore" ha dichiarato Norihito Kuniyoshi, Managing Director di Casio Information Service Co. "Ogni giorno vengono infatti proposte nuove tecnologie che possiamo utilizzare in questo ambiente."

Ulteriori informazioni