Storia di successo

SWITCH semplifica l'infrastruttura IT e incrementa l'innovazione e i risparmi

SWITCH

In breve

Settore: Istruzione
Regione: EMEA
Sede: Zurigo, Svizzera
Dimensioni dell'azienda: 100 dipendenti

Ci siamo posti l'obiettivo di ridurre la complessità e standardizzare il nostro hardware, i sistemi operativi e l'architettura di rete. Desideravamo dare ai nostri dipendenti la possibilità di dedicarsi alle attività che consideriamo più importanti, come l'espansione della nostra offerta di servizi.

Dott. Filiz Bektas, Team leader, Service Platform, SWITCH Zurich

Panoramica

La fondazione SWITCH, provider IT svizzero operante nel mercato dell'istruzione, aveva la necessità di ridurre i costi IT e incrementare l'innovazione. SWITCH ha semplificato il proprio panorama IT complesso, modernizzando l'hardware e consolidando i sistemi operativi, con l'obiettivo di costruire un'infrastruttura più stabile, sicura e flessibile. Usando le soluzioni Red Hat® e l'architettura Cisco FlexPod, SWITCH ha ridotto i costi IT annui del 10%.

La strada per il successo

Sfida: Modernizzare e consolidare un'infrastruttura IT complessa

La fondazione SWITCH ha riconosciuto che il proprio panorama IT complesso ostacolava l'innovazione e comportava un utilizzo inefficiente delle risorse, costi elevati di manutenzione e una gestione che richiedeva troppo tempo. Tutto ciò rendeva difficile per SWITCH sviluppare e fornire nuove soluzioni e servizi. "Ci siamo posti l'obiettivo di ridurre la complessità e standardizzare il nostro hardware, i sistemi operativi e l'architettura di rete", ha dichiarato il dott. Filiz Bektas, service platform leader di SWITCH. Desideravamo dare ai nostri dipendenti la possibilità di dedicarsi alle attività che consideriamo più importanti, come l'espansione della nostra offerta di servizi.

Caso cliente

SWITCH crea un'infrastruttura unificata grazie a Cisco FlexPod e Red Hat

Obiettivo: Costruire un'infrastruttura coerente

Per ottenere un ambiente IT coerente, SWITCH ha scelto di eseguire il deployment dell'architettura FlexPod—una soluzione datacenter preconfigurata—insieme alla tecnologia Red Hat, ottenendo un sistema operativo, un prodotto gestionale e una piattaforma di virtualizzazione uniformi. “La soluzione prometteva di rispettare i nostri requisiti centrali: minori costi amministrativi, tempi di deployment ridotti, protezione affidabile e livelli elevati di scalabilità e disponibilità”, ha dichiarato Bektas.

Software e servizi

Hardware

Soluzione Cisco FlexPod:

  • Server Cisco Unified Computing System (UCS)
  • Switch Cisco Nexus
  • Sistemi di storage NetApp FAS

Soluzione: Rispondere alle future sfide IT e offrire nuovi servizi

Con il suo nuovo ambiente IT, SWITCH ha ottenuto risultati immediati in termini di scalabilità e disponibilità. La propria piattaforma di virtualizzazione ha ottenuto una maggiore efficienza, riducendo i server fisici di due terzi—da 120 a 40. La soluzione ha inoltre incrementato la produttività, consentendo all'azienda di risparmiare il 10% dei costi IT annuali. Guardando al futuro, SWITCH intende espandere la soluzione a un secondo datacenter. “Con le soluzioni Red Hat nel cuore dei nostri sistemi, la nostra nuova infrastruttura consolidata FlexPod consente al nostro datacenter di rispettare le esigenze IT future e offrire nuovi servizi”, ha dichiarato Bektas.

Abbiamo subito notato che la nuova infrastruttura basata sull'architettura FlexPod e sulle soluzioni Red Hat è perfettamente adatta ad esigenze molto complesse. Il sistema ha dimostrato di possedere livelli elevati di prestazioni e stabilità.

Dott. Filiz Bektas, Team leader, Service Platform, SWITCH Zurich