Piattaforme Linux

Domande frequenti su Red Hat Satellite

Domande frequenti

Semplifica la gestione dei sistemi

Ti piacerebbe poter gestire facilmente decine, centinaia, migliaia di server Red Hat® Enterprise Linux® come se fossero uno solo? Ora puoi farlo con Red Hat Satellite, una piattaforma di gestione dei sistemi semplice da utilizzare per infrastrutture Linux in espansione. Red Hat Satellite è costruito su standard 'open' e basato su moduli funzionali che consentono di migliorare le funzionalità di gestione di Red Hat Enterprise Linux in deployment virtualizzati o bare metal.

Domande e risposte

Domande generali sul prodotto

Mentre i servizi Red Hat inclusi nella sottoscrizione a Red Hat Enterprise Linux consentono di svolgere attività di amministrazione base, Red Hat Satellite aggiunge capacità estese di gestione del ciclo di vita, tra cui:

  • Patching
  • Gestione delle sottoscrizioni
  • Provisioning
  • Gestione delle configurazioni

Da un'unica console è possibile gestire migliaia di sistemi come se fossero uno solo, il che contribuisce ad aumentare la disponibilità, l'affidabilità e il controllo del sistema. Queste capacità di gestione sono spesso indispensabili per le organizzazioni con ambienti Red Hat Enterprise Linux in espansione.

Red Hat Satellite è una soluzione per la gestione di sistemi che rende l'infrastruttura Red Hat più semplice da implementare, scalare e gestire negli ambienti cloud, virtuali e fisici. Satellite consente agli utenti di eseguire il provisioning, la configurazione e l'aggiornamento dei sistemi per assicurare che siano eseguiti in modo efficiente, sicuro e in conformità con i diversi standard. Automatizzando la maggior parte delle attività connesse alla manutenzione dei sistemi, Satellite aiuta le organizzazioni a migliorare l'efficienza, ridurre i costi operativi, consentendo all'IT di rispondere meglio alle esigenze strategiche dell'azienda.

Red Hat Satellite Capsule Server serve a estendere la gestione di Red Hat Satellite ai datacenter remoti. In genere, un'istanza Red Hat Satellite Capsule Server viene implementata in ciascun datacenter remoto per federare i servizi, ad esempio il provisioning, in modo che possano essere eseguiti localmente. Fornisce un repository locale di contenuti certificati per Red Hat Enterprise Linux. Questo modello espande le funzionalità di Red Hat Satellite per consentire la distribuzione di aggiornamenti, correzioni e software con scalabilità elevata riducendo il consumo della larghezza di banda. Red Hat Satellite Capsule Server sostituisce Red Hat Satellite Proxy.

Red Hat Satellite è disponibile per il download sul Red Hat Customer Portal nell'ambito della sottoscrizione Red Hat Satellite.

Questa documentazione è disponibile nel Red Hat Customer Portal, insieme alla documentazione per tutte le versioni di Red Hat Satellite.

Bare metal, Red Hat Enterprise Virtualization, Red Hat Enterprise Linux OpenStack® Platform, VMWare e Amazon EC2.

Tra i progetti chiave sono inclusi: Foreman, Puppet, Katello, Pulp e Candlepin.

Le architetture tra Red Hat Satellite 5 e Red Hat Satellite 6 sono molto diverse. Red Hat Satellite 6.x richiede una nuova installazione, quindi non è possibile eseguire un aggiornamento da Red Hat Satellite 5.x a Red Hat Satellite 6.x. I clienti Red Hat Satellite 5 potranno gestire l'ambiente Red Hat Enterprise Linux in tanti modi diversi con Red Hat Satellite 6. Visita la pagina di Red Hat Satellite sul Customer Portal per maggiori informazioni.

Red Hat Satellite versione 5.5 e le versioni precedenti non saranno più supportati. Red Hat Satellite 5.6 e le versioni successive usciranno dal supporto Production Phase 3 il 31 gennaio 2019, da quel momento solo Satellite 5.8 continuerà a essere supportato fino al 31 maggio 2020. È fondamentale notare che RHN (Red Hat Network) non sarà più disponibile a partire dal 31 gennaio 2019. A partire da quale momento, solo Satellite 5.8 potrà ricevere nuovi contenuti attraverso RHSM (Red Hat Subscription Manager). Consulta la pagina del supporto del ciclo di vita di Red Hat Satellite per ulteriori informazioni.

Sicurezza

È possibile scaricare i contenuti da Red Hat Content Delivery Network (CDN) in un sistema di gestione temporanea e memorizzarli in supporti fisici, in modo che l'azienda possa tenere aggiornati i contenuti certificati. Molte organizzazioni con requisiti di sicurezza particolarmente stringenti usano la configurazione non connessa di Red Hat Satellite.

Dal punto di vista delle funzioni, Red Hat Satellite consente agli amministratori di implementare un audit trail completo per tutte le operazioni svolte da Red Hat Satellite, oltre ad assegnare criteri e autorizzazioni per un'amministrazione semplificata basata su ruoli.

Interoperabilità e personalizzazione

È possibile utilizzare l' interfaccia di programmazione delle applicazioni (API) di Red Hat Satellite per programmare i comandi all'interno del prodotto e per scambiare informazioni con altri prodotti gestionali. I nostri clienti hanno utilizzato l'API di Red Hat Satellite per integrare il prodotto con altri strumenti di gestione di fornitori come HP e IBM.

Deve esserci almeno un host collegato alla rete con le seguenti specifiche minime:

  • Architettura a 64 bit.
  • È richiesta l'ultima versione di Red Hat Enterprise Linux 6 Server o 7 Server (versione consigliata: Red Hat Enterprise Linux consigliata).
  • Un minimo di 2 core della CPU (numero consigliato: 4 core).
  • Per l'uso di Satellite Server è richiesta una memoria minima di 12 GB (memoria consigliata: minimo 16 GB per ogni istanza di Satellite Server). Inoltre, è consigliato un minimo di 4 GB di spazio di swap. Se Satellite viene eseguito con una memoria inferiore al valore minimo richiesto potrebbe non funzionare correttamente.
  • Un nome host univoco, che può contenere lettere minuscole, numeri, punti (.) e trattini (-).
  • Una sottoscrizione Red Hat Satellite attiva.
  • L'accesso utente amministrativo (root).
  • Un umask di sistema di 0022.
  • Risoluzione DNS full forward e inversa usando un nome di dominio totalmente qualificato.
  • Consulta la guida all'installazione di Red Hat Satellite per le raccomandazioni di storage e le specifiche più aggiornate.

Nota: Le versioni Red Hat Satellite Server e Capsule Server devono corrispondere. Ad esempio, un Satellite 6.1 Server non può essere eseguito su un 6.2 Capsule Server e un Satellite 6.2 Server non può essere eseguito su un 6.1 Capsule Server. La mancata corrispondenza delle versioni Satellite Server e Capsule Server impedisce il funzionamento corretto del Capsule Server.

Red Hat Satellite 6 include un database PostgreSQL integrato.

Sì. Red Hat Global Professional Services offre servizi di consulenza specifici per i clienti di Red Hat Satellite. Per ulteriori informazioni, contatta il team Red Hat Sales.

Red Hat attualmente offre un periodo di prova della durata di 30 giorni. Contatta un rappresentante commerciale Red Hat per ulteriori informazioni.

Per le sottoscrizioni Smart Management Add-On, i clienti ottengono lo stesso accordo sui livelli di servizio (SLA) della sottoscrizione corrente per il sistema operativo. I modelli Red Hat Satellite Server e Red Hat Satellite Capsule Server includono una sottoscrizione premium a Red Hat Enterprise Linux, che assicura ai clienti il supporto Red Hat di livello premium.

Supporto per la virtualizzazione

Red Hat Satellite può gestire qualsiasi sistema che esegua Red Hat Enterprise Linux su qualsiasi hypervisor supportato, compresi Red Hat Virtualization e VMware. Per fare ciò, ogni sistema Red Hat Enterprise Linux gestito da Red Hat Satellite deve disporre della necessaria sottoscrizione Smart Management Add-On.

Red Hat Satellite e Red Hat Satellite Capsule Server sono attualmente supportati su guest Red Hat Enterprise Linux in hosting su hypervisor supportati, come gli hypervisor Xen, KVM e VMware.