Account Accedi
Jump to section

Affida a Red Hat lo sviluppo cloud-native

Copia URL

Le soluzioni Red Hat supportano ogni aspetto dello sviluppo applicativo cloud-native, agevolando la distribuzione continua di nuove funzionalità ai clienti.

Il software: componente essenziale per ogni azienda

Le aziende moderne operano su mercati guidati da un'interazione digitale sempre maggiore, dove l'adozione di modelli aziendali software driven diventa indispensabile per mantenere il vantaggio competitivo. Oggigiorno ogni azienda è anche un'azienda software, e questo vale per qualsiasi settore: dalle telecomunicazioni, a quello bancario e sanitario o anche dell'allevamento, e le applicazioni in uso diventano il fulcro della strategia aziendale. La trasformazione aziendale basata su software richiede lo sviluppo di nuove app, da distribuire in tempi rapidi a utenti che si aspettano una qualità sempre più elevata. Non è facile.

Per sostenere il ritmo di questo mercato in rapido cambiamento, Red Hat ritiene sia importante investire nei processi, nell'infrastruttura e nelle architetture. Anche i processi di sviluppo applicativo possono trarre grandi vantaggi da questi investimenti, grazie allo sviluppo applicativo cloud-native.

Otto passaggi dell'approccio cloud-native

Per offrire un valore aziendale ben riconosciuto, è necessario saper sfruttare i vantaggi del modello di cloud computing. La frequenza d'uso dei cloud pubblici, privati e ibridi è in continua crescita e lo sviluppo applicativo cloud native rappresenta l'approccio ottimale per cogliere subito i vantaggi che questi moderni ambienti dinamici rendono disponibili.

In teoria, un'app cloud native è una raccolta di microservizi indipendenti e a basso accoppiamento, distribuiti in container Linux e connessi tramite un'interfaccia di programmazione delle applicazioni (API) o una rete mesh per il routing dei messaggi. Ogni servizio implementa una capacità aziendale ed è sviluppato da team composti da poche persone, che adottano processi DevOps come l'integrazione e il deployment continui (CI/CD). Non esistono più, di conseguenza, i cicli di sviluppo monolitici: i servizi vengono compilati in tempi rapidi, distribuiti in modo automatico e regolarmente aggiornati.

Con la sua vasta offerta open source, che include Red Hat® Enterprise Linux® e OpenShift®, Red Hat è il partner d'eccellenza per le aziende che puntano alla trasformazione per poter competere nei mercati software-driven.

L'intero portafoglio di prodotti è progettato per supportare ogni aspetto dello sviluppo delle applicazioni cloud-native. Red Hat OpenShift si integra alla perfezione con:

Come rendere agile un'architettura monolitica

Red Hat offre un approccio open source, condividendo con ogni azienda il modello di sviluppo e i principi con i quali sono state progettate queste tecnologie. Per questi motivi Red Hat è un partner affidabile da oltre 20 anni.

Non è necessario essere "digital native"

Si definiscono "digital native" le aziende che hanno rivoluzionato il proprio mercato inventando metodologie, strumenti e tecnologie che sono poi diventati standard di settore. Tali standard, migliorati nel tempo, offrono oggi alle aziende tradizionali la possibilità di diventare a loro volta leader del digitale, adottando nuove piattaforme e incentrandosi sulla scalabilità. Oggi, anziché costruire una piattaforma proprietaria, ci si può dedicare agli investimenti strategici e allo sviluppo di software agile, creando capacità di sviluppo e distribuzione grazie a Red Hat OpenShift. I team possono dedicare più tempo alla realizzazione di applicazioni in grado di adattarsi rapidamente al cambiamento e all'innovazione, evitando di reinventare strategie ormai note.

Red Hat OpenShift è una piattaforma per la realizzazione di applicazioni containerizzate che si integra anche con lo storage e il middleware per occuparsi degli aspetti operativi e infrastrutturali. Basata su standard di settore come container e Kubernetes, promuove la trasformazione digitale automatizzando distribuzione, gestione, monitoraggio e scalabilità delle applicazioni.

Creare applicazioni cloud-native con Kubernetes

Guarda questa serie di webinar per conoscere le opinioni degli esperti e definire la piattaforma dati enterprise più adatta alle tue esigenze per realizzare, eseguire, distribuire e rinnovare le applicazioni con Red Hat OpenShift.

In Red Hat siamo convinti che ogni organizzazione potrebbe trarre grandi benefici dall'ottimizzazione dello sviluppo e della distribuzione delle applicazioni software. È sempre possibile migliorare i servizi erogati ai propri clienti, sia massimizzando l'utilizzo delle applicazioni esistenti sia realizzando ex novo un'architettura basata sui microservizi.

I nostri esperti possono aiutare la tua azienda a sviluppare le procedure, gli strumenti e la cultura necessari a rinnovare in modo più efficiente le tue applicazioni esistenti e realizzarne di nuove.

Offrire le app che i clienti chiedono, né più né meno. Poiché i clienti si trovano di fronte a svariate opportunità di scelta, è imprescindibile proporre loro app che soddisfino le loro esigenze prima della concorrenza. Offrire più funzioni di quelle richieste? Si rischia di allungare il time to market. Offrirne meno? Si perdono opportunità, e anche clienti. In un mercato in cui si promuove la soddisfazione immediata di richieste ben precise, offrire al cliente esattamente quello di cui ha bisogno e in tempi sempre più rapidi diventa imperativo.

Ridurre i tempi di distribuzione e sfruttare il feedback degli utenti. Le iniziative dei competitor cambiano costantemente, di pari passo alle esigenze dei clienti. Come risultato, alla pianificazione strategica a lungo termine e ai lunghi cicli di prodotto è subentrato un approccio basato su processi feedback driven. Ciò significa disporre di software che consentono di condurre test in tempo reale nella fase di produzione e di apportare modifiche rapide ai prodotti. Testare le nuove idee in tempi rapidi e iterativamente consente di continuare ad apprendere dagli utenti, evitando di anticipare le loro esigenze in un unico rilascio, che comporterebbe più rischi.

Velocizzare lo sviluppo senza compromettere la qualità. Il buon senso suggerisce che all'aumento della velocità corrisponda una minore qualità. Questa saggezza cela tuttavia un approccio tradizionale, mentre le innovative applicazioni cloud native hanno profondamente modificato la relazione tra velocità e qualità. Adottare i metodi DevOps, tra cui la distribuzione continua, permette di automatizzare i test di qualità in ogni fase del processo, superando gli ostacoli legati all'integrazione di nuovo codice, spesso causa di interruzioni e disservizi. Il test continuo agevola inoltre cicli di feedback rapidi, facendo risparmiare tempo e denaro.

Il raggiungimento di questi obiettivi cloud native può sembrare complesso, ma Red Hat ha già contribuito al successo di altre aziende, proponendo le tecniche e le piattaforme più idonee. Modificare i processi interni è indispensabile per non perdere il vantaggio competitivo in un mercato in rapida trasformazione. Per sostenere queste innovazioni, Red Hat propone alle aziende una piattaforma moderna in grado di promuovere il miglioramento dell'architettura, dell'infrastruttura e dei processi. L'obiettivo è erogare applicazioni di maggiore qualità, più agilmente.

Keep reading

ARTICOLO

Stateful e stateless

La condizione di stateful o stateless di un elemento dipende dalla durata della registrazione dell'interazione con l'elemento stesso e dalle modalità di memorizzazione di questa informazione.

ARTICOLO

Cos'è Quarkus?

Quarkus è uno stack Java Kubernetes native realizzato per le macchine virtuali Java (JVM) e per la compilazione nativa, che ottimizza Java specificamente per i container.

ARTICOLO

Cos'è il serverless computing?

Il serverless computing è un modello di sviluppo cloud native che consente agli sviluppatori di creare ed eseguire applicazioni senza gestire i server.

Scopri di più sulle applicazioni cloud native

Prodotti

Red Hat OpenShift

Una piattaforma container enterprise-ready basata su Kubernetes, che consente di automatizzare le operazioni nell'intero stack tecnologico per gestire deployment di cloud ibrido, multicloud e all'edge.

Sviluppo cloud native con Red Hat e Amazon Web Services

Risorse

Formazione

Formazione gratuita

Developing Cloud-Native Applications with Microservices Architectures

Illustration - mail

Ricevi contenuti simili

Iscriviti a Red Hat Shares, la nostra newsletter gratuita.