Press release

(Weekit.it) Jboss: arriva un nuovo Bus e fa il carico di servizi Web

Anche la societa' acquisita da Red Hat si dota di un'enterprise service bus (Esb) per lo smistamento delle comunicazioni tra i vari Web service

Il nuovo Enterprise Service Bus (Esb) 4.0 Ga di Jboss, rilasciato a febbraio, e' il frutto di circa sei mesi di lavoro su Rosetta, sistema Esb acquisito da una compagnia assicurativa canadese. Acquisizione che ha permesso al gruppo di ottenenere in tempi brevi un prodotto maturo. Rosetta, che presenta un'architettura piuttosto simile a quella pensata dal team di Jboss, era infatti gia' in produzione da circa tre anni.

L'architettura di Jboss Esb 4.0 e' modulare e si puo' personalizzata con i file Xml di configurazione. Il funzionamento e' molto semplice: i messaggi, acquisiti da "listener", sono passati alla pipeline d'elaborazione che provvede a filtrarli e indirizzarli a destinazione. Sono supportati listener di tipo passivo (per esempio quelli che ricevono messaggi da code Jms) e attivo (quelli che ricevono messaggi tramite filesystem).
La struttura dei messaggi e' molto simile a quella di Soap con intestazione, contesto, dati, allegati, proprieta' ed eccezioni. L'instradamento puo' essere effettuato analizzando il contenuto dei messaggi, mediante regole di Jboss Rules oppure espressioni Xpath.
La definizione delle regole di routing e' semplificata dall'ambiente di sviluppo Jboss Ide che include un plug-in per Jboss Rules. L'ntegrazione di servizi all'interno dell'infrastruttura non richiede necessariamente Api specifiche. Grazie ai "gateway", che agiscono come elementi di raccordo tra i servizi esterni (che non usano le Api di Jboss Esb), e' possibile semplificare l'integrazione dei componenti gia' esistenti con l'infrastruttura "a bus". La versione Ga, rispetto alla precedente, oltre al routing basato sui contenuti, offre diversi servizi ereditati da Rosetta.
Quello per la trasformazione dei messaggi e' basato su Smooks, un prodotto open source che consente di gestire le trasformazioni con la tecnica del profiling.
Le regole di trasformazione possono essere implementate mediante Xslt o con codice Java (cosa che consente di gestire anche i formati binari). Sono disponibili, gia' pronte all'uso, alcune delle piu' comuni trasformazioni.
Per esempio, per supportare i file a campi fissi o con campi variabili separati da virgole (Csv). Oltre che elaborati, i messaggi possono essere memorizzati, grazie al servizio di persistenza, per un uso differito oppure per l'auditing.

Registri a scelta
Per la registrazione dei servizi, Jboss Esb supporta l'interfaccia Java Api for Xml Registries (Jaxr) con un'implementazione basata su Scout di Apache. Il Registry puo' poggiarsi su un repository Uddi (anche qui l'implementazione di default e' di Apache). Sono tuttavia possibili altre configurazioni, con repository locale o remoto. Particolarmente interessate e' anche il supporto per il versioning dei servizi. Jboss Esb consente d'associare a ogni servizio un numero di versione che puo' poi essere utilizzato nella creazione di regole d'instradamento.
Jboss Esb puo' funzionare all'interno di un container, come Jboss Application Server 4 (con Ejb3) oppure Jakarta Tomcat, o in configurazione standalone. Il software e' disponibile in open source e sul sito di riferimento e' possibile trovare anche la documentazione aggiornata che, pero', al momento non sembra ancora molto esaustiva.

About Red Hat

Red Hat is the world’s leading provider of open source software solutions, using a community-powered approach to reliable and high-performing cloud, Linux, middleware, storage and virtualization technologies. Red Hat also offers award-winning support, training, and consulting services. As the connective hub in a global network of enterprises, partners, and open source communities, Red Hat helps create relevant, innovative technologies that liberate resources for growth and prepare customers for the future of IT. Learn more at http://www.redhat.com.

Dichiarazioni in chiave prospettica

Certain statements contained in this press release may constitute "forward-looking statements" within the meaning of the Private Securities Litigation Reform Act of 1995. Forward-looking statements provide current expectations of future events based on certain assumptions and include any statement that does not directly relate to any historical or current fact. Actual results may differ materially from those indicated by such forward-looking statements as a result of various important factors, including: risks related to delays or reductions in information technology spending; the effects of industry consolidation; the ability of the Company to compete effectively; the integration of acquisitions and the ability to market successfully acquired technologies and products; uncertainty and adverse results in litigation and related settlements; the inability to adequately protect Company intellectual property and the potential for infringement or breach of license claims of or relating to third party intellectual property; the ability to deliver and stimulate demand for new products and technological innovations on a timely basis; risks related to data and information security vulnerabilities; ineffective management of, and control over, the Company’s growth and international operations; fluctuations in exchange rates; and changes in and a dependence on key personnel, as well as other factors contained in our most recent Quarterly Report on Form 10-Q (copies of which may be accessed through the Securities and Exchange Commission’s website at http://www.sec.gov), including those found therein under the captions "Risk Factors" and "Management’s Discussion and Analysis of Financial Condition and Results of Operations". In addition to these factors, actual future performance, outcomes, and results may differ materially because of more general factors including (without limitation) general industry and market conditions and growth rates, economic and political conditions, governmental and public policy changes and the impact of natural disasters such as earthquakes and floods. The forward-looking statements included in this press release represent the Company’s views as of the date of this press release and these views could change. However, while the Company may elect to update these forward-looking statements at some point in the future, the Company specifically disclaims any obligation to do so. These forward-looking statements should not be relied upon as representing the Company’s views as of any date subsequent to the date of this press release.