Diversità, equità e inclusione

Un cultura aperta e inclusiva

Jump to section

Icon-Red_Hat-Media_and_documents-Quotemark_Open-B-Red-RGB Red Hat aspira a creare una cultura di empatia e rispetto tra i dipendenti, nei confronti dei clienti e all'interno delle comunità in cui viviamo e lavoriamo. Vogliamo creare uno spazio che crei un senso di appartenenza e metta al centro il benessere psicologico, dove possiamo esprimere noi stessi, correre rischi e sviluppare le innovazioni che i clienti e i partner si aspettano da Red Hat.

Shuchi Sharma

Vice President e Chief Diversity, Equity & Inclusion Officer

Insieme possiamo dare il meglio

Con oltre 105 uffici in più di 40 paesi, a cui si aggiungono numerosi dipendenti Red Hat che lavorano da remoto, collaboriamo all'interno di team distribuiti in tutto il mondo. I nostri progetti sono frutto del confronto di molte culture e prospettive diverse. Questo ci consente di perfezionare le nostre idee, oltre che di comprendere meglio i nostri clienti e il mondo intero.

Una mentalità aperta cambia tutto

Poiché desideriamo che tutti i collaboratori si sentano a proprio agio, le nostre comunicazioni, le nostre modalità di collaborazione e il nostro processo decisionale sono basati su un approccio aperto e accogliente. Il nostro impegno a promuovere diversità, equità e accoglienza va ben oltre i confini dell'azienda, raggiungendo le community open source e l'intero settore della tecnologia.

Insieme possiamo fare di più

Red Hat premia i dipendenti con idee innovative che ispirano altri individui in tutto il mondo.

Il Red Hat Sponsorship Program è un programma della durata di 10 mesi a partecipazione volontaria. Il suo scopo è supportare l'avanzamento di carriera di dipendenti ad alto potenziale che appartengono a minoranze sottorappresentate. Inoltre, il programma promuove il valore dell'inclusività tra i senior manager (gli sponsor), ciascuno dei quali viene associato a un dipendente junior ("sponsee") per collaborare sulle possibilità di crescita, espandere la rete di contatti professionali, aumentare la visibilità e sostenere le opportunità future. Gli sponsor promuovono il successo a lungo termine del proprio "sponsee": non si limitano a offrire consigli, ma si adoperano per creare attività di crescita professionale e sostenere la fidelizzazione del dipendente junior assegnatogli dal programma.

Il progetto Red Hat Open Source for Education (ROSE) è un'iniziativa estesa a più community che ha riunito gli studenti di Tira e gli studenti di Ra'anana nelle sedi israeliane di Red Hat®, per seguire corsi di formazione sul sistema operativo Linux® e sulla programmazione Python. Nel corso di 6 mesi, gli studenti si sono incontrati una volta alla settimana per lavorare e imparare insieme.

Impegno, motivazione e coinvolgimento

Attraverso le community si può fare molto più di quanto si possa fare individualmente. I nostri dipendenti partecipano ai gruppi di affinità che si occupano di diversità, equità e inclusione, per valorizzare le differenze e condividere esperienze.

Pride

Pride è una community globale di persone motivate, accomunate da un unico obiettivo: aiutare i dipendenti Red Hat LGBTQ+ a esprimere tutto il loro potenziale e collaborare con i sostenitori per promuovere una cultura di inclusione.

Military Veterans

La community Military Veterans offre ai veterani e ai loro sostenitori la possibilità di esprimersi per valorizzare il loro contributo e aumentare le opportunità a cui possono accedere sfruttando la propria esperienza e le proprie doti di leadership nell'ambito della cultura di collaborazione di Red Hat.

B.U.I.L.D.

Blacks United in Leadership and Diversity (B.U.I.L.D.) si prefigge di creare una community connessa dedicata ai dipendenti neri di Red Hat e ai loro sostenitori. Sostiene le iniziative Red Hat per la selezione, lo sviluppo professionale, il coinvolgimento e la valorizzazione dei dipendenti di questa etnia, sfruttando la rete di contatti, l'impegno sociale e lo sviluppo professionale offerti dalla community.

Neurodiversity

La community Neurodiversity aiuta i dipendenti Red Hat a superare i pregiudizi che circondano la neurodiversità e i problemi di salute mentale, attraverso un'iniziativa che valorizza le persone neuroatipiche fornendo loro opportunità didattiche e di sviluppo professionale, oltre a una rete di supporto.

Women's Leadership

La community Women's Leadership è una rete globale in forte espansione, aperta a tutte le donne che lavorano con Red Hat. Da Raleigh a Pune, i membri della community si incontrano per condividere idee, intavolare discussioni e partecipare a eventi dedicati a leadership e formazione.

Native and Indigenous

La community Native and Indigenous ha lo scopo di far conoscere le popolazioni indigene di tutto il mondo e la loro cultura, attraverso opportunità didattiche, nel tentativo di incrementarne la presenza nell'intero settore tecnologico.

Unidos

La community Unidos si prefigge di selezionare i futuri dipendenti Red Hat nelle comunità Latinx e ispaniche di tutto il mondo, insegnando ai collaboratori a valorizzare le diverse culture e offrendo nuove opportunità alle generazioni future, attraverso la promozione delle caratteristiche tipiche di queste etnie all'interno del settore tecnologico.

Asian Network

Asian Network è una community rivolta ai dipendenti Red Hat di tutto il mondo che desiderano rimanere legati alle tradizioni e all'identità dei paesi dell'area Asia Pacifico, oltre che ai loro sostenitori. Questa community ha lo scopo di accelerare lo sviluppo professionale dei dipendenti asiatici presso Red Hat, creando una community, chiedendo una rappresentanza superiore, promuovendo la parità e valorizzando la diversità.

Diverse Abilities

La community Diverse Abilities si prefigge di creare una cultura che accoglie le persone diversamente abili e ne valorizza il contributo al successo di Red Hat. Questo gruppo ha lo scopo di sensibilizzare i dipendenti, migliorare l'accessibilità delle strutture e di ottimizzare le procedure di selezione e fidelizzazione dei dipendenti con disabilità.

Icon-Red_Hat-Media_and_documents-Quotemark_Open-B-Red-RGB [Queste] community offrono un ambiente sicuro che promuove il dialogo aperto, all'interno dei gruppi e fra gruppi diversi. Il modello open source dimostra chiaramente che i risultati migliori si ottengono integrando competenze ed esperienze diverse. E nelle community di Red Hat tutto questo è possibile.

Allie Jacobs

Senior Interaction Designer

Una fonte di ispirazione e un'occasione per partecipare

Queste sono solo alcune delle nostre iniziative per promuovere i valori di diversità, equità e inclusione:

  • La community per la diversità, l'equità e l'inclusione (DEI) di Red Hat, Blacks United in Leadership and Diversity e il Global Engineering Team di Red Hat hanno avviato una collaborazione strategica con la Shaw University, tradizionalmente frequentata da persone di colore e situata nei pressi del quartier generale di Red Hat a Raleigh, Carolina del Nord. Lo scopo di questa partnership è di supportare la crescita del programma di Computer Science dell'università tramite corsi di formazione, certificazioni, tirocini e la possibilità di impiego di studenti ed ex studenti della Shaw University.

  • Red Hat sponsorizza anche Outreachy, un programma non profit che offre stage nell'ambito di progetti software gratuiti e open source alle minoranze marginalizzate e alle persone che normalmente vengono escluse o discriminate dal settore tecnologico del proprio paese. Da 2010 i dipendenti Red Hat hanno istruito più di 100 tirocinanti nell'ambito dell'iniziativa Outreachy.

Cifre

Composizione demografica dell'organico

Noi di Red Hat siamo convinti che la diversità migliori la nostra capacità di innovare, servire i clienti e contribuire alle community open source a cui partecipiamo. Ogni giorno ci impegniamo a diventare un'azienda sempre più diversificata e accogliente.

Red Hat

Dipendenti in tutto il mondo: 20.002
Età media: 40,5

Etnia

(solo Stati Uniti)

 

13,1% - Asiatici

5,6% - Afro-americani o di colore

5,7% - Ispanici/Latini

0,4% - Nativi americani

2,4% - Due o più etnie

72,8% - Bianchi

Genere

(in tutto il mondo)

 

27,5% - Donne

72,5% - Uomini

Sede

 

23,7% - APAC

28,8% - EMEA

5,1% - LATAM

42,3% - NA

Ambiente di lavoro

 

51,3% - Remoto

43.2% - Ibrido

5,5%

Risorse tecniche

Età media dei dipendenti Red Hat che rivestono ruoli tecnici: 39,8
Questi dati non includono le persone con ruolo di vicepresidente o superiore

Etnia

(solo Stati Uniti)

 

 

16,1% - Asiatici

5,2% - Afro-americani o di colore

5,5% - Ispanici/Latini

0,3% - Nativi americani

2,4% - Due o più etnie

70,4% - Bianchi

Genere

 

18,5% - Donne

81,5% - Uomini

Sede

(in tutto il mondo)

 

22,9% - APAC

31,2% - EMEA

4,4% - LATAM

41,5% - NA

Ambiente di lavoro

(in tutto il mondo)

 

59,5% - Remoto

34,5% - Ibrido

6% - In sede

Mansioni non tecniche

Età media dei dipendenti Red Hat che rivestono ruoli non tecnici: 41,8
Questi dati non includono le persone con ruolo di vicepresidente o superiore

Etnia

(solo Stati Uniti)

 

7,3% - Asiatici

6,7% - Afro-americani o di colore

6,1% - Ispanici/Latini

0,3% - Nativi americani

2% - Due o più etnie

77,3% - Bianchi

Genere

(in tutto il mondo)

 

47,2% - Donne

52,8% - Uomini

Sede

(in tutto il mondo)

 

25,8% - APAC

23,9% - EMEA

6,7% - LATAM

43,6% - NA

Ambiente di lavoro

(in tutto il mondo)

 

33,8% - Remoto

62,4% - Ibrido

3,8% - In sede

Leadership

Etnia

(solo Stati Uniti)

 

10,7% - Asiatici

0,0% - Afro-americani o di colore

3,6% - Ispanici/Latini

85,7% - Bianchi

0,0% - Nativi americani

0,0% - Due o più etnie

Genere

(in tutto il mondo)

 

17,7% - Donne

82,3% - Uomini

Ambiente di lavoro

(in tutto il mondo)

 

37,1% - Remoto

28,2% - Ibrido

34,7% - In sede

Report sulla parità di genere

Red Hat promuove un ambiente di lavoro creativo, culturalmente diversificato, rispettoso e incoraggiante, che offre alle persone la possibilità di costruirsi una carriera gratificante, anche pagando ai dipendenti una retribuzione adeguata in base a ruolo, competenze ed esperienza. Leggi i nostri report sulla parità di genere in base al paese e scopri quello che stiamo facendo per promuovere questo valore.

Report sulle differenze salariali tra uomini e donne - Regno Unito

Leggi il report 2022
Leggi il report 2021
Leggi il report 2020
Leggi il report 2019
Leggi il report 2018
Leggi il report 2017

Report sulla parità di genere in Francia

Leggi il report 2022
Leggi il report 2021
Leggi il report 2020
Leggi il report 2019
Leggi il report 2018

Report sulle differenze salariali in Irlanda

Leggi il report 2023
Leggi il report del 2022

* I dati risalgono a marzo 2023. I dati relativi al genere si riferiscono alla totalità dei dipendenti Red Hat a livello mondiale. I dati relativi all'etnia si riferiscono ai dipendenti Red Hat negli Stati Uniti e i termini sono in linea con i requisiti di dichiarazione imposti dal governo statunitense. A causa dell'arrotondamento, il totale delle percentuali potrebbe essere diverso dal 100%.

Red Hat è una delle 100 migliori aziende per le quali lavorare

Per il quarto anno consecutivo, entriamo nella classifica dei migliori datori di lavoro d'America.

Siamo aperti a tutti i punti di vista

Allerta frode nelle attività di selezione

Fai attenzione ai falsi recruiter online, soprattutto sui social media.