Cerca
Italiano
Italiano
Accedi Account
Accedi / Registrati Account
EX225

Non più disponibile - Red Hat JBoss Certified Developer exam

Sede

Formato I formati dei corsi

Leggi le opinioni dei partecipanti. Accedi alla Red Hat Learning Community

Panoramica

Descrizione dell'esame

Il percorso completo per la creazione, la verifica e la manutenzione di applicazioni conformi a Java EE

Red Hat JBoss Certified Developer exam (EX225) non è più disponibile per l'acquisto. Incoraggiamo invece a considerare la partecipazione ai corsi Red Hat Certified Enterprise Microservices Developer o Red Hat Certified Architect in enterprise application development.

Destinatari dell'esame

Le seguenti categorie di utenti potrebbero essere interessate a sostenere l'esame Red Hat JBoss Certified Developer:

  • Sviluppatori di applicazioni Java™ EE

Requisiti per accedere all'esame

Red Hat consiglia questo esame a candidati che:

  • Hanno familiarità con l'utilizzo di Red Hat JBoss Developer Studio in un ambiente Red Hat Enterprise Linux
  • Hanno partecipato al corso ritirato JBoss Development: Persistence with Hibernate (JB297) o avere una vasta esperienza in progetti con JPA e Hibernate®
  • Hanno ripassato gli obiettivi dell'esame Red Hat Certified JBoss Developer exam

Obiettivi

Argomenti di studio per l'esame

Tramite Red Hat JBoss Enterprise Application Platform e Red Hat JBoss Developer Studio, si dovrebbe essere in grado di svolgere le seguenti attività senza assistenza. Per agevolare la preparazione, le attività sono state raggruppate in categorie.

Configurare e creare progetti web pronti per le aziende
  • Configurare i dettagli relativi a connessione ai database e persistenza
  • Includere componenti ed entità esistenti
  • Generare viste e view bean da entità
  • Scegliere tra applicazioni WAR e EAR
  • Generare il supporto dell'applicazione
  • Gestire strutture progettuali per applicazioni web ed enterprise, inclusa l'eventuale posizione dei file di configurazione
  • Generare e implementare l'applicazione mediante Maven o JBoss Tools
Utilizzare modelli CDI
  • Utilizzare il ciclo di vita ottimale in base al contesto per un caso specifico
  • Utilizzare la conversazione per poter comprendere:
    • Ordine dei contesti utilizzato dal container nella risoluzione delle variabili relative a componenti e contesto
    • Comprensione della differenza tra conversazione temporanea e prolungata
    • Promozione della conversazione
    • Separazione e propagazione di una conversazione
    • Relazione tra conversazioni, transazioni e contesto di persistenza permanente (flushmode)
    • Debugging di un'applicazione CDI (potenzialmente con Arquillian)
  • Gestire il contenuto del contesto
Utilizzare componenti POJO/JEE
  • Differenze tra i componenti basati su EJB3 e su POJO
  • Definizione del componente
    • Applicare @Named
    • Configurare di beans.xml
  • Ciclo di vita del componente
  • Interazione contesti/componente
    • Utilizzare @Inject
    • Comprendere gli interceptor
    • Analizzare gli eventi
  • Utilizzare @Alternative
  • Utilizzare @Decorator
  • Applicare il metodo qualifier
  • Applicare il metodo producer
  • Applicare il metodo dispose
  • Impostare la variabile contesto e componente in un particolare contesto tramite le API di CDI
  • Implementare il modello Observer o Observed mediante CDI
  • Implementare una conversazione transazionale tenendo conto del rapporto tra conversazioni, transazioni e contesto di persistenza permanente (flushmode)
  • Funzionalità di sicurezza di JAAS, tra cui (elenco non esaustivo):
    • autenticazione
    • restrizione
    • eventi di sicurezza
    • metodi di autenticazione bind
Gestire e accedere alle informazioni di identità tramite API
Utilizzare componenti web/JSF e navigazione web
  • Comprendere il ciclo di vita Postback
  • Utilizzare funzionalità di navigazione complete mediante faces-config
  • Gestire l'approccio RESTFul con JSF2 (viewparam)
  • Utilizzare i componenti Richfaces comuni
  • Configurare la navigazione in base allo stato dell'applicazione
  • Impostare la convalida dell'input JSF
  • Impostare la conversione dell'input JSF
  • Utilizzare Expression Language (EL)
  • Comprendere i bundle dei messaggi e della localizzazione
  • Scegliere e configurare i componenti JSF
  • Gestione efficiente delle eccezioni
  • Implementare messaggi di riuscita e di errore
Esporre componenti alle interfacce esterne ed esistenti
  • Esporre componenti come web service di tipo SOA
  • Utilizzare web service di tipo SOA
  • Esporre componenti come servizi Restful
  • Utilizzare servizi Restful esterni
  • Utilizzare messaggi esterni basati su JMS
Sicurezza
  • Impostare JAAS
  • Proteggere metodi
  • Proteggere percorsi
  • Creare un modulo di autenticazione
  • Impostare la mappatura dei ruoli

Red Hat si riserva il diritto di aggiungere, rimuovere e modificare gli obiettivi. Tali modifiche verranno rese pubbliche in anticipo mediante revisioni a questo documento.

Informazioni essenziali

Per prepararsi all'esame RHCJD

Per gli esami di Red Hat che si basano sulle prestazioni, l'esperienza è la migliore preparazione. Tuttavia, perfino gli utenti più esperti a volte possono avere conoscenze lacunose. Per questo, Red Hat consiglia a tutti i candidati per RHCJD di prendere in considerazione il corso JBoss Enterprise Application Development (JB225). Questo corso offre una buona introduzione all'argomento e può costituire un'ottima preparazione all'esame. La frequenza al corso non è obbligatoria ed è possibile iscriversi solo all'esame.

La frequenza ai corsi Red Hat può dimostrarsi una parte importante della preparazione, tuttavia non garantisce l'esito positivo dell’esame.

Ambiente dell'esame RHCJD

Durante l'esame si lavorerà su un sistema Red Hat Enterprise Linux® 6 con JBoss Developer Studio 5, quindi l'esperienza nell'utilizzo di Linux o UNIX può essere utile, benché non sia richiesta.

Il candidato avrà a disposizione un ambiente desktop completo su cui lavorare, un elenco di comandi base di riferimento, pagine tratte dal manuale e altra documentazione fornita con Red Hat Enterprise Linux

Fedora offre un'alternativa gratuita a Red Hat Enterprise Linux per esercitarsi su Linux. È disponibile una versione Live CD che consente di lavorare su Fedora senza doverlo installare sul computer. Anche se non corrisponde esattamente all'ambiente di Red Hat Enterprise Linux, è piuttosto simile al livello di familiarità richiesto.

Struttura dell'esame

L'esame RHCJD è una valutazione basata sulle prestazioni delle capacità e conoscenze di un candidato relative all'implementazione di applicazioni enterprise mediante l'utilizzo di specifiche aziendali comuni. Per "esame pratico" si intende lo svolgimento, da parte del candidato, di attività analoghe a quelle richieste sul campo.

In questo esame, i candidati devono eseguire una serie di attività consuete di sviluppo che richiedono l'uso di determinate API e specifiche. La valutazione dei candidati dipende dalla capacità delle implementazioni di soddisfare determinati criteri oggettivi come, ad esempio, la possibilità di accedere a un'istanza dell'oggetto tramite un servizio web specifico.

Anche se durante lo svolgimento si utilizza JBoss Enterprise Application Platform come ambiente di runtime, l'esame non riguarda i servizi specifici per JBoss e prende in considerazione solo specifiche ben documentate e la loro portabilità.

L'esame RHCJD è un esame pratico della durata di 4 ore.

Durante l'esame, l'accesso a Internet non sarà disponibile, ed è previsto un rigido controllo anche sull'accesso a Internet da dispositivi personali. Non è consentito introdurre alcun supporto cartaceo o elettronico, inclusi appunti, libri o altro materiale. Durante l'esame è disponibile la documentazione fornita con le implementazioni della specifica JBoss e con JBoss Enterprise Application Platform. In fase di studio è opportuno tenere presenti tali limitazioni.

Red Hat si riserva il diritto di modificare la struttura dell'esame, compresi i tempi e i criteri descritti sopra. Tali modifiche verranno rese pubbliche in anticipo mediante revisioni a questo documento.

Notifica dell'esito

I risultati ufficiali degli esami vengono forniti esclusivamente da Red Hat Certification Central. Red Hat non autorizza esaminatori o partner di formazione a comunicare i risultati direttamente ai candidati. Gli esiti degli esami vengono solitamente comunicati entro tre giorni lavorativi in base al calendario statunitense.

I risultati degli esami riportano i punteggi suddivisi per sezione. Red Hat non fornisce i risultati sulle singole prove, né informazioni su richiesta.