Subscribe to the feed
Linux 

Una delle domande ricorrenti sulla dismissione di CentOS Linux riguarda il modo in cui questa inciderà sulle attività quotidiane degli amministratori di sistema.

Come prima risposta, posso affermare che non inciderà molto.

Ritengo tuttavia che la domanda punti in effetti a capire se un amministratore dovrà apprendere nuovi comandi o procedure. Se ti appresti a passare da CentOS Linux a Red Hat Enterprise Linux (RHEL), sappi che la maggior parte dei comandi non cambierà e che gli strumenti e i servizi che otterrai in cambio giustificano il passaggio.

In questo articolo illustrerò alcuni degli aspetti che verranno modificati, fornirò ulteriori risorse e spiegherò altri importanti vantaggi che otterrai con il passaggio a RHEL.

Gestione delle sottoscrizioni

Il concetto di sottoscrizione non era presente in CentOS Linux, vista l'assenza di fornitori con cui registrare i sistemi in uso. In ogni caso, la gestione delle sottoscrizioni sui server non deve necessariamente essere complessa e dispendiosa in termini di tempo. Ecco alcune funzioni grazie alle quali la gestione delle sottoscrizioni in RHEL è semplificata.

Simple Content Access

Una delle funzioni più semplici mai esistite per gestire la mappatura dei repository ai sistemi è di certo Simple Content Access (SCA).

Red Hat Subscription Management screenshot

Se sei stato o sei cliente RHEL, ricorderai la procedura utilizzata in passato:

  • Acquisto dell'hardware
  • Acquisto delle sottoscrizioni
  • Registrazione dei sistemi
  • Associazione della sottoscrizione appropriata
  • Associazione di eventuali altre offerte o componenti aggiuntivi
  • Installazione del software
  • Esecuzione del carico di lavoro

Con SCA, questa procedura si riduce a due sole fasi: l'attivazione della funzione SCA e la registrazione del sistema. Non è più necessario impostare i livelli di supporto o le finalità del sistema. Ovviamente, diventa semplice anche l'esperienza successiva con le chiavi di attivazione.

Activation Keys

Anziché registrare manualmente decine di sistemi, inserendo nome utente e password e quindi completando il processo di registrazione, ora è sufficiente utilizzare la funzione Activation Keys.

New Activation Key screenshot

In breve, è sufficiente assegnare un nome alla tua chiave e selezionare quello della sottoscrizione dall'elenco delle tue sottoscrizioni. 

Per ulteriori informazioni su questi argomenti, consulta la Documentazione del prodotto per Subscription Central.

Supporto

L'altra differenza evidente tra Red Hat Enterprise Linux e le distribuzioni gestite dalla community come CentOS Linux è la possibilità di aprire casi con il supporto tecnico. Red Hat si avvale di un pluripremiato team globale di esperti di supporto, che puoi contattare tramite telefono, email o inviando un ticket. Alle problematiche riscontrate possono corrispondere diversi accordi sul livello del servizio (SLA), ad esempio per questioni legate alle interruzioni della produzione e allo sviluppo.

Quando lavoravo come amministratore di sistema, spesso mi capitava di confrontare il supporto di Stack Exchange e quello del mio fornitore. Mentre mi occupavo di eliminare tutti i commenti relativi a richieste non corrette e dettagli mancanti su Stack Exchange, l'esperto di Red Hat era già al lavoro per risolvere il problema. 

È questa efficienza che, dopo oltre 20 anni di attività, rende i team di supporto una delle risorse più preziose offerte da Red Hat.

Red Hat Customer Portal screenshot

Individuare la sezione Support Cases nel Red Hat Customer Portal è semplicissimo: si trova proprio nel banner in alto. 

Red Hat Customer Portal support ticket list screenshot

Da lì, puoi avviare l'applicazione che ti consente di aprire nuove richieste, tenere traccia di quelle esistenti e gestire le tue preferenze di comunicazione.

Red Hat Customer Portal support ticket details screenshot

Golden image con Image builder

Dal punto di vista delle attività quotidiane, l'unica effettiva differenza tra la gestione dei server Red Hat Enterprise Linux e dei server CentOS Linux sta nella gestione delle sottoscrizioni e dei repository. Tutto il resto costituisce un valore aggiunto.

Per quanto riguarda il deployment dei nuovi sistemi, un importante valore aggiunto della sottoscrizione RHEL è la capacità di definire e distribuire le proprie immagini.

Image Builder è uno strumento straordinario per la definizione degli utenti, la configurazione dei servizi di sistema e l'aggiunta di pacchetti alle immagini definite dall'utente. Costituisce una base solida per realizzare sistemi RHEL su VMware, bare metal, all'edge e su cloud pubblici e privati.

Oltre alle diverse destinazioni disponibili, sono anche disponibili tre diverse modalità di utilizzo dello strumento: la riga di comando (composer-cli), il servizio Image Builder di RHEL incluso nella web console o il nostro servizio in hosting. Vuoi saper da dove iniziare? Leggi il nostro recente articolo del blog su come elaborare una strategia per la creazione di immagini in RHEL.

La recente release di RHEL 9.2 offre anche la possibilità di importare ed esportare modelli. Questa funzionalità può trasformare la modalità di condivisione delle build da parte di amministratori e fornitori. Su questo argomento abbiamo tenuto un live in diretta streaming, durante un recente episodio di Into the Terminal.

Strumenti e servizi aggiuntivi

Una sottoscrizione RHEL offre l'accesso alla nostra vasta knowledge base. Svariati articoli sono pubblicamente disponibili, mentre per altri è necessario accedere con il proprio account cliente.

Red Hat Satellite

La gestione di RHEL su vasta scala può rivelarsi complessa. È utile quindi disporre di uno strumento che permetta di ordinare tutti i server in gruppi ben definiti. Red Hat Satellite è quello strumento: basato sul progetto upstream Foreman, tra gli altri, è in grado di semplificare la gestione del ciclo di vita dei sistemi. Dalla gestione delle patch alla distribuzione della configurazione, lo strumento è una risorsa centralizzata per l'analisi e la configurazione dei sistemi di tutta l'azienda.

Vuoi saperne di più su Red Hat Satellite? Dai un'occhiata alla pagina del prodotto.

Red Hat Insights

Se sei alla ricerca di uno strumento di analisi che ti aiuti a identificare i potenziali problemi del tuo parco risorse distribuito tra data center e cloud pubblici, e che offra un metodo per la distribuzione automatica delle correzioni nell'ambiente RHEL, Red Hat Insights è ciò che fa per te. 

Con Red Hat Insights puoi gestire l'infrastruttura RHEL in modo proattivo, monitorando l'utilizzo delle risorse (per la gestione dei costi), il rilevamento del malware, il contenimento delle falle CVE e molti altri servizi. 

Oltre a monitorare l'intero ambiente, Red Hat Insights permette di creare report e playbook dettagliati per la correzione dei problemi esistenti. Inoltre, può essere connesso a Red Hat Satellite per un'esperienza utente avanzata. 

Conclusioni

Quando ho deciso di scrivere questo articolo, avevo immaginato di dover esaminare un maggior numero di limitazioni e problemi. Nel corso della stesura, tuttavia, ho realizzato che la transizione da un sistema all'altro presenta davvero poche difficoltà. Uno degli aspetti migliori del passaggio da CentOS Linux o distribuzioni simili basate su RPM a RHEL è che non è necessaria alcuna specifica formazione: tutte le competenze che hai acquisito nel tempo sono ancora valide. Si utilizzano i comandi dnf o yum per gestire i pacchetti, systemd per i processi dei server e sono disponibili molti degli stessi strumenti e pacchetti.


Sull'autore

Eric "The IT Guy" Hendricks is a Technical Marketing Manager for Red Hat Enterprise Linux, as well as the host of "Red Hat Enterprise Linux Presents," a podcaster, and open source advocate. Hendricks started out in 2007 as a Systems Administrator specializing in Linux before moving into technical marketing.
Read full bio

Ricerca per canale

automation icon

Automazione

Novità sull'automazione IT di tecnologie, team e ambienti

AI icon

Intelligenza artificiale

Aggiornamenti sulle piattaforme che consentono alle aziende di eseguire carichi di lavoro IA ovunque

open hybrid cloud icon

Hybrid cloud open source

Scopri come affrontare il futuro in modo più agile grazie al cloud ibrido

security icon

Sicurezza

Le ultime novità sulle nostre soluzioni per ridurre i rischi nelle tecnologie e negli ambienti

edge icon

Edge computing

Aggiornamenti sulle piattaforme che semplificano l'operatività edge

Infrastructure icon

Infrastruttura

Le ultime novità sulla piattaforma Linux aziendale leader a livello mondiale

application development icon

Applicazioni

Approfondimenti sulle nostre soluzioni alle sfide applicative più difficili

Original series icon

Serie originali

Raccontiamo le interessanti storie di leader e creatori di tecnologie pensate per le aziende