Storia di successo

Intuit migliora significativamente le prestazioni del software per i sistemi fiscali

Intuit aveva bisogno di una soluzione di storage veloce, affidabile ed economica per la sua suite TurboTax di offerte per la compilazione delle dichiarazioni fiscali. TurboTax è una suite di offerte Software-as-a-Service (SaaS), quindi la velocità di risposta del sistema è un obiettivo critico. Per garantire un'alta disponibilità, Intuit necessitava di duplicare i dati tra due datacenter. Scegliendo Red Hat® Gluster Storage, Intuit è riuscita a ottenere esattamente ciò di cui aveva bisogno, a un costo molto inferiore rispetto ai sistemi di storage proprietari.

Cliente dal

2011

Mountain View, CA

Settore della tecnologia informatica

Obiettivo

Soddisfare i picchi di domanda relativa al software finanziario TurboTax Online nel periodo di dichiarazione dei redditi garantendo la protezione dai guasti del sistema.

Software

Hardware

  • Server HP Proliant DL170E G6

Anche se percorrere nuove strade talvolta significa correre dei rischi, la ricompensa può essere alta se il risultato è il miglioramento delle prestazioni e della scalabilità e al tempo stesso una riduzione dei costi. Red Hat ci ha consentito di raggiungere questo risultato.

Jeff Ludwig, Director of Product Development, Intuit TurboTax

Il sistema Intuit deve far fronte ai picchi di domanda nel periodo delle dichiarazioni dei redditi

Intuit è uno dei marchi più noti al mondo per l'offerta di software finanziari più completi e facili da utilizzare per clienti, professionisti e piccole imprese. Uno dei prodotti più importanti dell'azienda è TurboTax Online, un sistema Software-as-a-Service (SaaS) che consente ai clienti di completare e compilare la dichiarazione dei redditi online. Intuit serve più di 25 milioni di clienti durante il periodo di presentazione delle dichiarazioni. L'azienda dispone già di 150-200 terabyte di informazioni sui clienti, archiviati in due datacenter. Tale numero cresce del 15-20% su base annua.

Alla ricerca di un sistema scalabile garantito contro i guasti

Intuit aveva bisogno di raggiungere un livello di prestazioni adeguato ai periodi di picco di lavoro. L'azienda desiderava inoltre un'architettura di replica in grado di proteggere i dati da guasti localizzati o estesi a uno dei siti. "Inoltre, avevamo bisogno di una soluzione facilmente scalabile, per poter tenere il passo con una crescita sempre più rapida" ha affermato Jeff Ludwig, Director of Product Development per Intuit TurboTax.

Miliardi di file di piccole dimensioni da gestire

Intuit stava cercando un approccio innovativo, che non vincolasse a un sistema proprietario di grandi dimensioni. I sistemi proprietari impongono infatti all'azienda gli array di storage e i rack di storage da utilizzare. Di conseguenza, Ludwig e il suo team hanno iniziato a studiare la possibilità di utilizzare software open source. "Avevamo bisogno di un file system veloce e scalabile in grado di gestire miliardi di file di piccole dimensioni" ha dichiarato Ludwig. La soluzione doveva inoltre garantire una sincronizzazione rapida tra i datacenter per soddisfare i severi requisiti previsti dagli accordi sul livello dei servizi (SLA, service-level agreement) per la replica dello storage.

Intuit ottiene un file system distribuito in grado di espandersi secondo necessità

Intuit ha scelto Red Hat Gluster Storage in ragione del suo file system distribuito, in grado di adattarsi al mutare delle esigenze dei clienti.

"Red Hat ha collaborato con noi nella progettazione e nella realizzazione delle nostre architetture, contribuendo con best practice, considerazioni sulla progettazione e sul layout, test delle prestazioni e migrazione" ha affermato Mohit Anchlia, architetto per le applicazioni finanziarie per clienti privati di Intuit.

Una progettazione che soddisfa i volumi della domanda

In particolare, Red Hat ha supportato il lavoro di Intuit attraverso una serie di sfide nella progettazione dell'architettura. "Utilizzando la nostra architettura originale non eravamo in grado di supportare il volume che stavamo replicando e non era chiaro dove si verificasse il collo di bottiglia" ha raccontato Ludwig. "Abbiamo lavorato a stretto contatto con i tecnici Red Hat per ottimizzare il codice per l'esecuzione specifica nel nostro ambiente, così da ottenere una replica parallela tra i datacenter e soddisfare i nostri SLA sulla disponibilità dei dati. Non si è trattato di un normale servizio di supporto" ha sottolineato Ludwig. "Il team Red Hat ha compreso l'urgenza e la complessità del problema, e sapeva esattamente ciò di cui avevamo bisogno per il nostro caso d'uso, dove i dati sono distribuiti tra nodi."

2 siti per garantire la ridondanza

L'implementazione finale comprende due siti, ciascuno con 38 nodi di storage Red Hat Gluster Storage 2.0. I nodi sono server HP ProLiant DL170e G6, ciascuno con 2 CPU Xeon L5640 a 2,27 GHz con hyper-threading, per ottenere un totale di 24 CPU logiche e 48 GB di memoria. Ciascun server dispone di 7 TB su disco locale, collegati a un controller Smart Array in una configurazione RAID (Redundant Array of Independent Disks) 10, per un totale di 3,5 TB di spazio dati per nodo.

Ogni blocco da 3,5 TB di storage di un nodo viene formattato con il file system XFS e incluso come blocco di un volume GlusterFS. Il volume utilizza una configurazione con replica 2, per un totale di 66,5 TB di storage utile per cluster (3,5 TB moltiplicato per 19 coppie di replica).

Ciascun sito ospita un volume di produzione primario su cui i server delle applicazioni scrivono tramite il client nativo GlusterFS FUSE. Il volume di produzione in ciascun sito viene replicato su un volume slave nell'altro sito utilizzando la replica geografica xsync. Gli standard di produzione richiedono SLA di 30 minuti per la replica di tutti i siti.

L'applicazione business-critical risponde alla domanda a costi ridotti

Red Hat Gluster Storage consente a Intuit di reagire ed espandersi rapidamente in risposta alle esigenze del mercato fiscale, che è in rapida trasformazione. Il prodotto offre inoltre un costo totale di proprietà inferiore rispetto ai sistemi proprietari. In questo modo aumenta il ritorno dell'investimento sostenuto da Intuit per l'iniziativa. Il costo per terabyte di storage è crollato fino a un rapporto di 16 a 1.

"I team Technical Account di Red Hat sono stati estremamente professionali e ci hanno aiutato a implementare la soluzione nei tempi richiesti" ha affermato Anchlia. "I nostri clienti sono estremamente sensibili ai periodi di latenza e si aspettano una risposta immediata quando inoltrano una richiesta di applicazione. In definitiva, traggono un enorme vantaggio sia dalla velocità di risposta che dalla qualità della nostra applicazione TurboTax Online."

La progettazione elimina il rischio di rallentamenti nel periodo delle dichiarazioni dei redditi

Visti i cicli di business e i picchi di attività di Intuit, l'azienda non può permettersi un'interruzione dei servizi, né un loro rallentamento. "È assolutamente inaccettabile che la nostra applicazione non funzioni nel periodo di presentazione delle dichiarazioni. Se ciò avviene, finiamo sui giornali" ha affermato Ludwig. "Con l'architettura finale di Red Hat Gluster Storage non ci sono singoli punti di errore ed è sempre garantita un'alta disponibilità."

Intuit raccoglie la sfida del responsabile Red Hat

Intuit ha collaborato con i servizi di assistenza Red Hat per avvalersi di un Technical Account Manager (TAM) di Red Hat Gluster Storage. Il TAM è stato fondamentale per coordinare il supporto Red Hat, le attività e le risorse ingegneristiche per soddisfare le esigenze di Intuit.

"Il nostro TAM ha compreso appieno la nostra architettura e le sfide da affrontare e ci ha consigliato le best practice valide per tale contesto" ha dichiarato Anchlia.

Il supporto Red Hat ha consigliato a Inuit di rimuovere i dati non appartenenti al database e di collocarli nel file system. "Questo ha garantito un'alta disponibilità della nostra applicazione in diversi datacenter e tale operazione è stata effettuata a un costo che non sarebbe stato possibile, se avessimo usato una soluzione basata esclusivamente su database".

Intuit intraprende una nuova strada per lo storage dei Big Data

Inoltre, la conoscenza di Red Hat di un'area tecnologica emergente, quella dei Big Data, è risultata inestimabile. "Red Hat sa che le soluzioni "Big Data" sono diverse rispetto ai layout dei file system standard" ha affermato Ludwig. "Operazioni che funzionano agevolmente per piccole quantità di dati possono risultare non valide con insiemi di Big Data, perciò sono importanti la pianificazione anticipata e la verifica frequente".

Molte aziende stanno studiando alcuni metodi per risolvere i problemi posti dai Big Data. Intuit, tuttavia, aveva bisogno di andare oltre, con una tecnologia all'avanguardia, mentre gli altri erano ancora in fase di pianificazione. C'era in gioco un'applicazione di primo piano. "Anche se percorrere nuove strade talvolta significa correre dei rischi, la ricompensa può essere alta se il risultato è il miglioramento delle prestazioni e della scalabilità e, al contempo, la riduzione dei costi" ha dichiarato. "Red Hat ci ha consentito di raggiungere questo risultato".

Ulteriori informazioni