Red Hat Insights offre una serie di servizi che migliorano l'esperienza operativa, aziendale e di sicurezza con i prodotti Red Hat, tra cui Red Hat OpenShift. In questo articolo parleremo di una nuova funzionalità in anteprima disponibile in Insights Advisor che aiuta a rendere più sicuro l'upgrade di un parco OpenShift.

Upgrade Risks 

La gestione degli upgrade negli ambienti Kubernetes di produzione complessi è molto impegnativa. In genere, l'infrastruttura di tali ambienti è costituita da oltre 60 componenti indipendenti. Ogni componente ha uno stato operativo e una configurazione diversi che possono causare errori negli aggiornamenti delle versioni secondarie e principali.

Il team di Red Hat Insights e IBM Research si sono impegnati per risolvere questi problemi e hanno annunciato un'anteprima della funzionalità Upgrade Risks di Insights per Red Hat OpenShift.

La funzionalità utilizza i concetti di apprendimento automatico (ML) per confrontare le ultime due ore dello stato di un cluster con la cronologia nota delle condizioni di upgrade non riuscito osservate nel parco di tutti i cluster connessi a Red Hat tramite la funzione di monitoraggio dell'integrità remoto di OpenShift.

Upgrade Risks mostra una checklist dei rischi noti presenti nel cluster, tra cui condizioni di errore dell'operatore, avvisi e altre metriche, oltre a fornire istruzioni su come rimuovere questi blocchi nel percorso per semplificare l'upgrade.

Screenshot of Red Hat Insights Upgrade Risks feature

Come funziona in pratica questa funzionalità?

La funzionalità Upgrade Risks utilizza i dati inviati a Red Hat tramite la funzionalità di monitoraggio dell'integrità da remoto. Questi dati vengono acquisiti da Prometheus in un modulo pulito, limitando il set di dati alle sole informazioni necessarie utilizzate per l'addestramento continuo del modello di ML in tempo reale. 

Il modello convalidato viene quindi utilizzato per mostrare i risultati più recenti ai clienti Red Hat.

Ecco un diagramma dell'architettura di alto livello:

High level architecture diagram of the Red Hat Insights Upgrade Risks feature

`Le informazioni, disponibili in Insights Advisor, includono le condizioni di blocco per l'upgrade e le azioni proposte. Le stesse informazioni sono disponibili anche per i Red Hat Technical Account Manager, che possono aiutarti con l'upgrade a un parco più ampio, inclusa la pianificazione delle procedure di correzione per le condizioni di blocco. 

Quali dati utilizzano Red Hat e IBM Research?

Il set di dati viene creato unendo tre sorgenti:

  • Gli upgrade tentati da tutti i cluster connessi e il relativo esito (riusciti o non riusciti);
  • Gli avvisi attivati dagli operatori;
  • Le condizioni di errore dell'operatore (FOC)1 che attivano i cluster subito prima di questi tentativi, inclusa la versione del cluster (conta soprattutto la versione secondaria o y2, come 4.10, 4.11 e così via).

1. I FOC sono operatori OpenShift che segnalano la non disponibilità o un calo delle prestazioni. Ulteriori informazioni sulle condizioni degli operatori sono disponibili qui.

2. Dato che per OpenShift si utilizza il sistema x.y.z per fare riferimento a una versione, la versione o l'upgrade secondari (y) sarebbero ad esempio 4.10 o 4.11. La patch, o versione z, sarebbe la 4.10.31 o la 4.11.2.

Cosa bisogna fare? 

Ti consigliamo di utilizzare la funzionalità Upgrade Risks per generare una checklist degli elementi da correggere prima di qualsiasi upgrade del cluster.

Come accennato in precedenza, questa funzionalità è disponibile come anteprima in Insights Advisor su Hybrid Cloud Console. Se esegui i cluster connessi all'infrastruttura Red Hat, tutti i servizi Red Hat Insights sono inclusi nella sottoscrizione. Questa funzionalità è disponibile automaticamente e puoi iniziare a utilizzarla fin da subito.

Inviaci i tuoi suggerimenti tramite il modulo di feedback all'interno di Insights (accessibile dal pulsante di feedback viola che si trova nella parte superiore dello schermo in basso a destra).

Scopri di più


Sull'autore

Red Hatter since 2010, Dosek's professional career started with virtualization technologies and transformed via variety of roles at Red Hat through to hybrid cloud. His focus is at improving product experience with assistance of Red Hat Insights.

Read full bio