Account Accedi
Jump to section

Cos'è un ambiente di runtime Java (JRE)?

Copia URL

Un ambiente di runtime Java™ (JRE) è costituito dai componenti minimi necessari per creare ed eseguire un'applicazione Java, e fa parte del Java Development Kit (JDK).

È costituito dalla macchina virtuale Java (JVM), dalle librerie di classi Java e dal caricatore di classi Java. Il JDK viene utilizzato per sviluppare software Java; JRE fornisce gli strumenti di programmazione e le tecnologie di deployment e JVM esegue i programmi Java.

Java è un linguaggio di programmazione a oggetti creato nel 1995, che viene utilizzato da sviluppatori e programmatori per fornire istruzioni a un computer. È ancora oggi uno dei linguaggi di programmazione più diffusi. 

Il software può eseguire un programma solo se dispone di un ambiente in cui eseguirlo; in genere si tratta di un sistema operativo (SO) come Linux, Unix, Microsoft Windows o MacOS. Senza altri ambienti di supporto, i programmi sono limitati dalle capacità e dalle risorse del SO, come la memoria e i file di programma. 

JRE costituisce una sorta di convertitore e intermediario fra il programma Java e il SO. 

Scopri di più su Java su Red Hat Developer

L'ambiente di runtime Java viene eseguito nel SO e fornisce risorse aggiuntive specifiche di Java, sostanzialmente astraendo il sistema operativo e trasformandolo in una piattaforma coerente per l'esecuzione e il deployment delle applicazioni Java. I 3 componenti di JRE interagiscono con tale ambiente per garantire la corretta esecuzione dell'applicazione Java.

Le librerie di classi Java contengono raccolte di codice già scritto, da utilizzare quando necessario, mentre il caricatore di classi connette le librerie di classi alla JVM, dove vengono caricate durante l'esecuzione del programma. La JVM esegue quindi il codice.

Red Hat Runtimes offre ampio supporto agli sviluppatori di applicazioni Java, come la build Red Hat di OpenJDK, ed è compatibile con i framework Java più diffusi, come Quarkus, Spring Boot, Eclipse Vert.x e molti altri ancora.

Fornisce inoltre una serie di framework, runtime e linguaggi di programmazione per lo sviluppo di applicazioni cloud native. Gli sviluppatori Java possono integrare agevolmente le proprie applicazioni con le funzionalità offerte da Red Hat Runtimes, come il single sign on, la messaggistica distribuita e il caching in memory.

Keep reading

ARTICOLO

Stateful e stateless

La condizione di stateful o stateless di un elemento dipende dalla durata della registrazione dell'interazione con l'elemento stesso e dalle modalità di memorizzazione di questa informazione.

ARTICOLO

Cos'è Quarkus?

Quarkus è uno stack Java Kubernetes native realizzato per le macchine virtuali Java (JVM) e per la compilazione nativa, che ottimizza Java specificamente per i container.

ARTICOLO

Cos'è il serverless computing?

Il serverless computing è un modello di sviluppo cloud native che consente agli sviluppatori di creare ed eseguire applicazioni senza gestire i server.

Scopri di più sulle applicazioni cloud native

Prodotti

Red Hat OpenShift

Una piattaforma container enterprise-ready basata su Kubernetes, che consente di automatizzare le operazioni nell'intero stack tecnologico per gestire deployment di cloud ibrido, multicloud e all'edge.

Sviluppo cloud native con Red Hat e Amazon Web Services

Risorse

Formazione

Formazione gratuita

Developing Cloud-Native Applications with Microservices Architectures

Illustration - mail

Ricevi contenuti simili

Iscriviti a Red Hat Shares, la nostra newsletter gratuita.