Vai al paragrafo

Cos'è un sistema di rilevamento e prevenzione delle intrusioni (IDPS)?

Copia URL

Un sistema di rilevamento e prevenzione delle intrusioni (IDPS) è una soluzione che si occupa di monitorare una rete per verificare la presenza di minacce e interviene per neutralizzarle se necessario.

Un IDPS è simile a un sistema di rilevamento delle intrusioni (IDS), ma con una sostanziale differenza: se entrambi i sistemi sono in grado di rilevare le minacce e segnalarle, un IDPS può anche intervenire attivamente per risolvere il problema. 

Un IDPS viene a volte chiamato anche sistema di prevenzione delle intrusioni (IPS). I termini IDPS e IPS si usano per lo più come sinonimi, ma in genere quando si parla di IPS si fa riferimento alla funzione di ricerca delle minacce di un IDPS.

Un IDPS è uno strumento utile sia per i team di sicurezza che per l'organizzazione in generale perché consente di:

  • Analizzare le attività e rispondere alle minacce senza l'intervento umano. Sebbene di solito le minacce complesse richiedano comunque l'intervento umano, un IDPS aiuta a rispondere in maniera coerente e rapida alle minacce più semplici e può notificare tempestivamente ai team la presenza di minacce complesse. Di conseguenza, i team di sicurezza possono intervenire rapidamente prima che si verifichino degli incidenti e possono far fronte a un numero maggiore di minacce.
  • Rilevare minacce che altrimenti passerebbero inosservate. Un IDPS, soprattutto se utilizza il rilevamento basato sulle anomalie, è in grado di segnalare minacce che gli esperti di sicurezza umani potrebbero non notare.
  • Garantire l'applicazione continua dei criteri di sicurezza e per gli utenti. La natura basata su regole di un IDPS assicura un rilevamento delle minacce coerente.
  • Soddisfare i requisiti di conformità. L'utilizzo di un IDPS riduce il numero di dipendenti che maneggiano i dati sensibili, un requisito normativo in molti settori.

Red Hat® Ansible® Automation Platform utilizza playbook, servizi di directory locali, registri consolidati e app esterne per integrare i team responsabili della sicurezza IT e automatizzare le loro soluzioni, consentendo così di analizzare le minacce e rispondere in modo unificato e coordinato.

I team di sicurezza possono utilizzare Ansible Automation Platform per orchestrare diverse soluzioni di sicurezza enterprise, tra cui firewall aziendali, sistemi di sicurezza informatica e gestione eventi (SIEM), IDPS e soluzioni di gestione degli accessi privilegiati (PAM), e collegare tutti questi strumenti in un impianto di sicurezza unificato.

Perché utilizzare Ansible Automation Platform con IDS o IDPS?

Ansible Automation Platform aiuta le organizzazioni ad automatizzare le soluzioni di sicurezza, fungendo da hub centrale per l'integrazione delle diverse tecnologie di sicurezza. Grazie agli Ansible Playbook, i risultati degli strumenti di sicurezza sono automaticamente visibili anche agli altri. Il lavoro sinergico dei diversi strumenti di sicurezza è essenziale per la ricerca delle minacce e riveste un ruolo centrale per i sistemi IDPS. Ansible Automation Platform permette di:

  • Distribuire nuove regole IDPS in modo dinamico e flessibile e automatizzare la configurazione tra la nuova regola IDPS e il relativo SIEM.
  • Facilitare la gestione delle firme e consentire l'aggiornamento automatico di un IDPS utilizzando firme provenienti da bollettini sulla sicurezza.
  • Mettere in correlazione le ricerche e l'automazione degli eventi all'interno dei sistemi SIEM. In questo modo gli analisti possono generare nuovi avvisi basati su azioni o modifiche eseguite su altri dispositivi di sicurezza.

Ansible Automation Platform può connettere le soluzioni di sicurezza al resto dell'infrastruttura e della rete aziendali. La piattaforma consente di automatizzare e integrare soluzioni di sicurezza diverse, semplificando così il rilevamento e la risposta alle minacce in tutta l'azienda, secondo modalità coordinate e unificate e con l'impiego di una raccolta idonea di moduli, ruoli e playbook.

I team aziendali possono anche trarre vantaggio dalle raccolte di contenuti certificati da Red Hat e dai suoi partner. Garantendo l'accesso a centinaia di moduli con cui gli utenti possono automatizzare tutti gli aspetti degli ambienti IT e dei processi di gestione, Ansible Automation Platform favorisce la collaborazione dei team di sicurezza e permette di gestire perimetri di sicurezza complessi.

Keep reading

ARTICOLO

Cos'è la metodologia DevSecOps?

Per sfruttare tutta l'agilità e la reattività di un approccio DevOps, occorre tenere conto anche di un altro elemento cruciale dell'intero ciclo di vita delle tue applicazioni: la sicurezza IT.

ARTICOLO

La sicurezza nel cloud

I problemi di sicurezza hanno un impatto sia sui sistemi IT tradizionali che su quelli cloud. Scopri perché la sicurezza nel cloud è differente.

ARTICOLO

Cosa si intende con SOAR?

L'acronimo SOAR indica 3 capacità chiave utilizzate dai team che si occupano di sicurezza: gestione dei casi e dei flussi di lavoro, automazione delle attività e sistema centralizzato di accesso, query e condivisione dei dati di intelligence sulle minacce.

Scopri di più sulla sicurezza

Prodotti

Un framework di sicurezza progettato per gestire le identità utente e garantire la privacy delle comunicazioni.

Una soluzione, Kubernetes native ed enterprise ready, per la sicurezza dei container che permette di creare, distribuire ed eseguire applicazioni cloud native in modo più sicuro.

Un servizio di analisi predittiva per identificare e contrastare le minacce a sicurezza, prestazioni e disponibilità della tua infrastruttura Red Hat.

Una soluzione che permette di controllare cluster e applicazioni Kubernetes da una singola console dotata di criteri di sicurezza integrati.

Risorse