Accedi / Registrati Account

Argomento

Approfondimenti sulla sicurezza IT

Sicurezza IT è una locuzione generica che racchiude al suo interno rete, Internet, endpoint, API, cloud, applicazioni, sicurezza dei container e molto altro ancora. Nel complesso, è la definizione di un insieme di strategie di sicurezza che, congiunte, aiutano a proteggere i dati digitali. Fino a qualche tempo fa, la sicurezza IT era una sorta di checkpoint posto al termine di un ciclo di sviluppo, ma aveva tempi troppo lunghi. Oggi le aziende cercano modalità adatte a creare un programma di sicurezza che consenta loro di adattarsi in modo più rapido ed efficace, e che, anziché essere aggiunto a posteriori, è già incorporato nel sistema.

Jump to section

Cosa si intende con sicurezza IT?

La sicurezza IT tutela l'integrità delle tecnologie informatiche come i sistemi informatici, le reti e i dati da attacchi, danni o accessi non autorizzati. Per competere nel mondo della trasformazione digitale l'azienda deve adottare soluzioni di sicurezza integrate sin dalla progettazione. La sicurezza deve essere parte integrante dell'infrastruttura e del ciclo di vita del prodotto il prima possibile, già dalla pianificazione. In questo modo, l'approccio è proattivo e reattivo.

La sicurezza continua è alimentata da un sistema routinario di feedback e adattamento, gestito attraverso punti di controllo automatici. L'automazione assicura la rapidità e l'efficienza del feedback senza rallentare il ciclo di vita del prodotto. Integrare la sicurezza significa anche che gli aggiornamenti e le risposte possono essere implementati rapidamente e a livello globale, assecondando i cambiamenti degli scenari correlati.

La sicurezza IT continua a essere una delle maggiori priorità di investimento per le aziende. Questa checklist descrive le principali funzionalità di sicurezza alla base di una strategia di rinnovamento che possa aiutarti a liberare risorse e a ridurre i rischi per la sicurezza e la conformità.

Perché la sicurezza IT è importante per le aziende?

Tradizionalmente, la sicurezza IT si è dedicata alle attività di consolidamento, gestione e assegnazione delle policy all'interno del datacenter, una linea di demarcazione oggi sempre meno ben definita. Il modo in cui sviluppiamo, distribuiamo, integriamo e gestiamo l'IT è cambiato radicalmente. I cloud pubblici e ibridi ridistribuiscono tra più fornitori le responsabilità della conformità normativa e della sicurezza. L'adozione dei container su vasta scala impone nuovi metodi di analisi, protezione e aggiornamento della distribuzione delle applicazioni. Le app mobili si trovano su numerosi dispositivi e un numero sempre più elevato di infrastrutture migra dall'hardware al software. Le modalità tradizionali di gestione della sicurezza non riescono a stare al passo. Per poter adottare la trasformazione digitale è imprescindibile modificare i programmi e far diventare la sicurezza continua, integrata e flessibile, affinché si adatti al mondo digitale.

In alcune aziende la sicurezza si affronta con l'assunzione di un responsabile della sicurezza informatica o BISO, Business Information Security Officer. Parte integrante dell'azienda, viene coinvolto nel ciclo di vita del prodotto, dalla progettazione alla distribuzione fino all'adozione. Riferisce direttamente al CISO, Chief Information Security Officer, per garantire che i problemi di sicurezza siano gestiti e integrati in ogni fase, compensando le esigenze e i rischi aziendali e assicurando una distribuzione rapida che funzioni come previsto.

Cosa si intende con sicurezza Linux?

Security Enhanced Linux (SELinux) è un'architettura di sicurezza per i sistemi Linux®, che offre agli amministratori un livello di controllo superiore sugli utenti autorizzati ad accedere al sistema. Originariamente sviluppato dall'Agenzia di sicurezza nazionale (NSA) statunitense come serie di patch per il kernel Linux, tale sistema di controllo utilizza i moduli di sicurezza Linux (LSM, Linux Security Modules).

SELinux è stato condiviso con la community open source nel 2000 e integrato nel kernel Linux upstream nel 2003.

Cos'è la sicurezza dei container?

I container agevolano la compilazione, il raggruppamento e la promozione di un'applicazione o un servizio in diversi ambienti e destinazioni di deployment. Rispetto alla sicurezza, tuttavia, presentano alcune complessità.

Criteri e checklist di sicurezza statici non sono scalabili per i container dell'azienda. La catena di fornitura esige più servizi correlati ai criteri di sicurezza. I team devono compensare le esigenze di networking e governance dei container. È necessario separare strumenti e servizi di creazione e runtime.

Non sai da dove iniziare?

Guarda questa serie di webinar per sentire cos'hanno da dire gli esperti in merito alla protezione dello stack applicativo e del ciclo di vita dei container.

Open your possibilities: A security discussion from Red Hat

Cosa si intende con sicurezza nel cloud?

Il cloud computing offre chiaramente diversi vantaggi, ma le minacce alla sicurezza, spesso, ne ostacolano l'adozione. Nessuno nega che è difficile comprendere ciò che si trova tra le risorse che circolano tra Internet e un server fisico. Negli ambienti dinamici, tutto si evolve continuamente, incluse le minacce alla sicurezza.

Cos'è la sicurezza del cloud ibrido?

Gli ambienti di cloud ibrido offrono agli utenti più scelta e flessibilità, perché consentono di trarre il massimo beneficio da due ambienti distinti: tutelare i dati sensibili in un cloud privato e sfruttare quello pubblico per i dati meno critici. Di seguito sono illustrate alcune sfide alla sicurezza del cloud ibrido e gli strumenti necessari per superarle.

Cos'è la sicurezza delle API?

In genere, si preferisce affidare i propri risparmi a un'entità sicura che adotti metodi separati di autorizzazione e autenticazione dei pagamenti, anziché nasconderli sotto al materasso. La sicurezza delle API funziona in modo molto simile. Occorre un ambiente sicuro in cui vigono criteri di autenticazione e autorizzazione.

A tal proposito, le API si avvalgono di procedure ottimali, tra cui l'utilizzo di token, crittografia, firme, quote, throttling e un gateway API. E, altro fattore imprescindibile, solo la gestione ottimale delle API ne garantisce l'integrità.

Che cos'è il malware?

Il termine malware, contrazione di malicious software (software dannoso), indica qualunque software che agisca contro l'interesse dell'utente. Dai ransomware agli adware fino ai botnet, un malware è responsabile della distruzione dei dati, della violazione della privacy delle persone e di innumerevoli ore di produttività perse. Oltre al computer o al dispositivo infetto, il malware può colpire anche tutti i dispositivi con cui comunica il sistema contenente il virus. I malware costituiscono una minaccia molto seria, ma una sicurezza IT efficace può ridurre l'esposizione dell'azienda a questi attacchi.

Cos'è un elenco CVE?

Un elenco CVE (Common Vulnerabilities and Exposures) è un elenco di falle nella sicurezza informatica divulgato al pubblico. Un CVE rappresenta anche l'abbreviazione del codice CVE assegnato a un difetto di sicurezza. I CVE aiutano i professionisti IT a coordinare le iniziative per assegnare le priorità e risolvere le vulnerabilità, con l'obiettivo di rendere i sistemi informatici più sicuri.

Qual è l'approccio di Red Hat alla sicurezza del cloud ibrido?

Il panorama della sicurezza è complicato da container e tecnologie di cloud ibrido. Per i team che si occupano di sicurezza è sempre più difficile mantenere il passo con i più recenti rischi, requisiti di conformità, strumenti e modifiche all'architettura introdotti da queste tecnologie. È necessario quindi a ripensare al proprio approccio, considerando che la strategia di sicurezza tradizionale con rete perimetrale, da sola, non basta più.

Red Hat ha un approccio alla difesa capillare e su più livelli, che aiuta i clienti ad adottare una sicurezza estendibile all'intera infrastruttura, allo stack e al ciclo di vita delle applicazioni.

Rivolgiti a Red Hat per segnalare una vulnerabilità

Entrare in contatto con una community e risolvere insieme i problemi è il futuro della tecnologia.

Red Hat e la sicurezza IT

Per adottare una strategia di sicurezza continua, occorre affidabilità. Al tuo fianco nell'implementazione delle tecnologie open source per la tua l'azienda, Ogni anno pubblichiamo il report sul rischio di sicurezza dei prodotti Red Hat che descrive in dettaglio la risposta del nostro team di supporto alle vulnerabilità di sicurezza note che incidono sul software enterprise a livello globale per tale anno. Red Hat ha l'obiettivo di aiutarti a ritenere competitività, flessibilità e agilità, senza che vengano intaccate sicurezza e conformità normativa.

Con il modello di sottoscrizione esclusivo di Red Hat, i clienti possono rivolgersi a un team di esperti dedicato che offre supporto tecnologico 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Scopri le risorse a tua disposizione che fanno parte della soluzione di sicurezza open source scelta.

Esperti nell'innovazione

Adottare un approccio moderno alla sicurezza significa passare da una strategia incentrata sulla riduzione dei cambiamenti a una ottimizzata per gestire cambiamenti continui.

Insieme per raggiungere i tuoi obiettivi

Saremo il tuo consulente di fiducia per la protezione della tua azienda, dall'infrastruttura allo stack applicativo.

Formazione e certificazione

Per conoscere tutti gli standard di sicurezza a cui è necessario conformarsi consulta la scheda riepilogativa che abbiamo messo a tua disposizione.

Impara a distinguere i rischi importanti da quelli meno problematici

Le vulnerabilità hanno spesso nomi evocativi, loghi curiosi o suscitano l'attenzione dei media, ma ciò non significa che comportino un rischio materiale per gli utenti. Noi analizziamo e valutiamo i problemi per mostrarti le differenze.

Collaborazione e trasparenza

Red Hat si impegna a fornire gli strumenti e i dati di ausilio alla misurazione dei livelli di sicurezza. Forniamo anche dati non elaborati che i clienti e i ricercatori possono utilizzare per produrre le proprie metriche relative a situazioni specifiche, facendo riferimento a noi per qualsiasi problema.

Informazioni essenziali sulla trasformazione digitale

La sicurezza oggi passa per la trasformazione digitale. Ma cos'è esattamente? Dove nasce il concetto? Quali sono le prospettive? Cosa implica per la tua azienda?

Scegli le soluzioni affidabili di Red Hat

Red Hat garantisce la riservatezza e la sicurezza dei dati.

Scopri di più sulla sicurezza IT

Risorsa

Le informazioni necessarie sulle vulnerabilità di larga scala.

Servizi e supporto

Il nostro team mette a tua disposizione: formazione, certificazione, consulenza e supporto.

Risorsa

Strumenti e dati per facilitare la gestione della sicurezza.

Sessione del Red Hat Summit

The top-10 security changes in Red Hat Enterprise Linux 8.