Cerca

Italiano

Italiano

Accedi

Accedi/Registrati

Website

Argomento

Per comprendere i principi DevOps

DevOps è un approccio alla cultura, all'automazione e alla progettazione di piattaforme destinate a fornire livelli superiori di valore e reattività attraverso l'erogazione rapida di servizi di alta qualità. Tutto questo è possibile grazie a un'erogazione frequente e iterativa dei servizi IT. DevOps permette di coniugare le applicazioni esistenti con le più moderne infrastrutture e app cloud-native.

Quindi, cos'è l'approccio DevOps?

Il termine "DevOps" è una combinazione di "Development" (sviluppo) e "Operations" (operazioni), ma rappresenta un insieme di idee e procedure che va ben oltre il significato di questi due termini. DevOps include sicurezza, modalità di lavoro collaborative, analisi dei dati e molti altri aspetti. Ma che cos'è?

DevOps descrive gli approcci da adottare per accelerare i processi che consentono a un'idea (come una nuova caratteristica software, una richiesta di miglioramento o un bug fix) di passare dallo sviluppo al deployment in un ambiente di produzione, dove può fornire valore all'utente. Tali approcci richiedono una comunicazione frequente tra i team operativi e di sviluppo. Inoltre, il lavoro all'interno di ciascun team deve essere incentrato su un rapporto di empatia fra colleghi. Sono necessari anche scalabilità e provisioning flessibile. Con DevOps è possibile ottenere più efficienza quando necessario, attraverso il self-service e l'automazione. Gli sviluppatori, che solitamente creano codici in un ambiente di sviluppo standard, lavorano a stretto contatto con il personale IT operativo per velocizzare le fasi di creazione, test e rilascio dei software, senza rinunciare all'affidabilità.

Naturalmente, tutto questo impone modifiche più frequenti al codice e un utilizzo più dinamico dell'infrastruttura. Queste esigenze non possono essere tuttavia soddisfatte dalle strategie di gestione tradizionali e, per ottenere un vantaggio concreto, è necessario introdurre alcuni cambiamenti.

La relazione tra i container e DevOps

DevOps rende il passaggio di un'idea dalla fase di sviluppo a quella di deployment più veloce. In sostanza, DevOps fa affidamento sulle attività di routine automatizzate e sugli ambienti standardizzati del ciclo di vita delle applicazioni. I container possono offrire ambienti standardizzati, ma per gestirli è iimportante adottare una piattaforma che offra anche automazione integrata e supporto per qualsiasi infrastruttura. Red Hat® OpenShift® 4 è una piattaforma enterprise-ready basata su Kubernetes progettata per supportare le iniziative di DevOps.

Cultura, processi e piattaforme

La metodologia DevOps si basa su una cultura di collaborazione che valorizza la condivisione e la trasparenza. Implementare DevOps significa applicare i principi e le procedure open source, perché i valori della cultura DevOps sono strettamente correlati a quelli delle community open source e degli approcci Agile al lavoro da svolgere.

La cultura dei progetti software open source può fornire un modello per la costruzione di una cultura DevOps. La libera condivisione delle informazioni costituisce l'approccio standard alla collaborazione nelle community open source, poiché contribuisce a introdurre cambiamenti culturali come la promozione della trasparenza nel processo decisionale, l'invito alla sperimentazione eliminando il timore dell'insuccesso, o l'implementazione di un approccio meritocratico che promuove fiducia e collaborazione.

Con una leadership e programmi di incentivazione adeguati, i team operativi e di sviluppo possono promuovere un approccio open source, ma DevOps garantisce la massima efficacia solo quando tale cultura viene diffusa nell'intera azienda. Nonostante il nome "DevOps" faccia riferimento specifico a sviluppo e operazioni, si tratta di una metodologia rivolta a tutti.

Red Hat adotta una cultura completamente incentrata su condivisione e trasparenza, che le garantisce ottimi risultati da più di 25 anni. Red Hat possiede tutta l'esperienza necessaria per aiutare i clienti ad adottare un approccio aperto, trasformando la metodologia DevOps in realtà.

Cultura DevOps

Lo sviluppo di applicazioni moderne richiede processi diversi dagli approcci del passato. Per i numerosi team che utilizzano approcci Agile allo sviluppo del software, la metodologia DevOps non è il frutto di una decisione presa in un secondo tempo. Infatti, il primo dei 12 principi del Manifesto Agile recita "La nostra massima priorità è soddisfare il cliente rilasciando software di valore, fin da subito e in maniera continua". Questo è proprio il motivo per cui l'integrazione e il deployment continui (CI/CD, Continuous Integration/Continuous Deployment) sono così importanti per i team DevOps.

Tuttavia, cambiare i processi operativi e di sviluppo non basta. Occorre applicare i sistemi in modo da ottimizzare concretamente la modalità di delivery del software. La metodologia DevOps è pertanto destinata a promuovere cambiamenti nelle business unit che richiedono attività di sviluppo e nei team che forniscono supporto agli utenti finali. A tale scopo, è fondamentale creare un ciclo di feedback continuo tra gli utenti finali e l'azienda.

Il cambiamento dei processi non si limita alla MODALITÀ di svolgimento del lavoro, ma determina inevitabilmente anche il cambiamento del TIPO di lavoro da svolgere. La metodologia DevOps non permette semplicemente di accelerare la creazione delle solite, vecchie applicazioni monolitiche, ma si prefigge di creare nuove tipologie di software, che rispondono più efficacemente all'esigenza di delivery continua.

Proprio per questo, per la realizzazione del software i team DevOps spesso utilizzano un'architettura a microservizi e collegano tali servizi fra loro attraverso le API. I team possono accelerare la delivery dedicandosi alla creazione di funzionalità più limitate, mentre tu devi prestare attenzione al modo in cui tali API e servizi vengono gestiti e adottare una strategia, come l'agile integration, per orchestrare tutti questi componenti.

Introdurre cambiamenti di questo tipo richiede un impegno notevole, ma con la tecnologia appropriata puoi cominciare immediatamente. L'automazione può aiutarti ad accelerare i processi e, infine, a migrare i carichi di lavoro DevOps nel cloud. Secondo uno studio di IDC1, per l'85% dei responsabili IT l'automazione costituisce un elemento cruciale per la strategia DevOps, perché consente all'infrastruttura di sopportare i continui cambiamenti del codice imposti da DevOps ed offre agli ambienti una scalabilità semplice e continua. L'automazione permette ai professionisti IT di dedicarsi alle attività importanti, evitando loro di sprecare tempo in compiti banali e ripetitivi.

1 IDC (marzo 2018), Automation, DevOps, and the Demands of a Multicloud World, disponibile all'indirizzo https://www.redhat.com/cms/managed-files/cm-idc-automation-devops-demands-multicloud-world-f10589-201803-en.pdf

Automazione di DevOps

Per garantire il successo di un approccio DevOps è fondamentale scegliere strumenti che supportano i tuoi processi. Se le attività operative devono tenere il passo con cicli di sviluppo rapidi, sono necessarie piattaforme altamente flessibili, in grado di trattare l'infrastruttura come i team di sviluppo trattano il codice. Le attività di deployment manuali sono lente e ad alto rischio di errore. Il provisioning e il deployment delle piattaforme possono essere semplificati attraverso l'automazione.

I container semplificano il trasferimento delle applicazioni tra gli ambienti di sviluppo, test e produzione. Utilizzando i container, gli sviluppatori hanno la possibilità di isolare le app e raggrupparle in pacchetti che contengono tutto il necessario per l'esecuzione, inclusi file applicativi, ambienti di runtime, librerie dipendenti e configurazioni.

La scelta di piattaforme affidabili come Red Hat Enterprise Linux e Red Hat OpenShift Container Platform, sia all'interno che all'esterno del container, garantisce scalabilità e automazione quando sono più necessarie. Con le piattaforme giuste, puoi trarre il massimo vantaggio dai cambiamenti che hai apportato a cultura aziendale e processi.

Piattaforma DevOps

Ottieni maggiore scalabilità grazie al deployment continuo con DevOps

Uno degli esiti principali dell'implementazione di DevOps è il flusso di integrazione e deployment continui (CI/CD), che consente una maggiore frequenza di distribuzione delle app ai clienti e la convalida della qualità del software con interventi manuali ridotti al minimo.

Nello specifico, il metodo CI/CD introduce l'automazione e il monitoraggio costanti nell'intero ciclo di vita delle applicazioni, dalle fasi di integrazione e test a quelle di distribuzione e deployment, consentendo di identificare e risolvere problemi e difetti in maniera tempestiva. Nel complesso, questi processi interconnessi vengono definiti "flussi CI/CD" e sono supportati dai team operativi e di sviluppo che collaborano secondo modalità agili.

Il tuo team è pronto per l'innovazione?

Per competere sul mercato di oggi la tecnologia non basta. Misura il livello di maturità della cultura, dei processi e delle piattaforme della tua azienda e scopri i passi da compiere per continuare il tuo percorso di trasformazione digitale.

DevOps e sicurezza

Come abbiamo visto, la metodologia DevOps non riguarda solo i team operativi e di sviluppo. Per ottenere il massimo dall'approccio DevOps, l'azienda deve tenere conto anche del ruolo svolto dalla sicurezza nel ciclo di vita delle sue app. A tale scopo è necessario pensare alle funzioni chiave di sicurezza fin dalla fase di pianificazione iniziale, così come automatizzare alcune funzionalità di sicurezza per evitare che rallentino il flusso di lavoro DevOps. La scelta degli strumenti appropriati per l'integrazione della sicurezza può aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi di protezione in ambito DevOps.

Tuttavia, per garantire la sicurezza DevOps non è sufficiente implementare nuovi strumenti, ma occorre sfruttare i cambiamenti culturali promossi da DevOps per integrare al più presto possibile il lavoro dei team di sicurezza. La metodologia DevOps consente di accelerare il lavoro colmando le distanze fra sviluppo e operazioni, ma una pianificazione inadeguata della sicurezza può vanificare questo vantaggio.

La sicurezza viene da sempre considerata una responsabilità esclusiva di un team isolato, che entra in gioco nella fase finale dello sviluppo. Ora, in un framework DevOps collaborativo, la sicurezza è una responsabilità di tutti, integrata fin dall'inizio.

Strumenti DevOps indispensabili

Red Hat Ansible Automation

Red Hat Ansible® Automation Platform è una tecnologia di automazione semplice e agentless in grado di migliorare i processi esistenti, di garantire l'ottimizzazione attraverso la migrazione delle applicazioni e di fornire un unico linguaggio per le attività di DevOps dell'intera organizzazione.

Red Hat OpenShift

Sviluppa, distribuisci e gestisci i tuoi container in qualsiasi ambiente.

Formazione DevOps per un'adozione efficace

Percorso di formazione

Offerta DevOps

Dai concetti di base dell'automazione con Ansible all'amministrazione di Red Hat® Openshift Container Platform, con tutte le nozioni chiave intermedie, ti offriamo un percorso espressamente concepito per consentirti di ottenere la formazione e le capacità necessarie per passare dallo sviluppo al deployment. I nostri corsi spiegano come utilizzare strumenti quali Docker, Kubernetes e Puppet con la tecnologia Red Hat per consentire a te e al tuo team di ottenere il massimo dall'approccio DevOps.

Infografica

“Avvia il tuo percorso di formazione e valutazione con Red Hat su DevOps”

Red Hat Training and Certification permette ad aziende e singoli professionisti di velocizzare il time to market, ridurre il tasso di errore delle release e accorciare i tempi di attesa fra le correzioni, grazie a una combinazione di contenuti di formazione basati sugli esempi di utilizzo del cliente e la convalida delle competenze tramite esami di certificazione pratici. Questa infografica illustra il curriculum del corso "Train and test with Red Hat on DevOps".

DevOps offre molte altre possibilità