Automazione

Cos'è l'automazione dell'IT?

Con automazione dell'IT, anche detta automazione dell'infrastruttura, si intende l'uso di software per creare istruzioni e processi ripetibili con i quali sostituire o ridurre l'interazione del personale con i sistemi IT. I software di automazione operano entro i vincoli delle istruzioni, degli strumenti e delle strutture date, per eseguire le attività con un intervento manuale minimo o nullo.

L'automazione è una scelta strategica che consente l'ottimizzazione dell'IT e la trasformazione digitale. La scalabilità senza precedenti richiesta oggi ai moderni e dinamici ambienti IT si può ottenere solo attraverso l'automazione.

Cosa prevede l'automazione dell'IT?

Teoricamente, è possibile automatizzare qualsiasi processo IT, almeno in parte. L'automazione può essere applicata e integrarsi all'automazione della rete, al provisioning di cloud e infrastruttura nonché al deployment delle applicazioni e alla gestione delle configurazioni.

È possibile estendere l'automazione anche a tecnologie specifiche quali container, a metodologie come DevOps, o ad aree più vaste: cloud, sicurezza, test, monitoraggio e avvisi.


Automazione: quando è indicata? È indicata in qualsiasi scenario,

o quasi: un approccio globale all'automazione dell'IT può evitare al personale di dedicarsi a processi ripetitivi e manuali, consentendo una maggiore produttività, riducendo gli errori, migliorando la collaborazione e offrendo più tempo da destinare ad attività maggiormente significative e concettuali.

Provisioning

Il provisioning è nel complesso un'attività onerosa, che sia su bare metal o su cloud privato, ibrido o pubblico. Per il corretto funzionamento dei sistemi aziendali è indispensabile un'infrastruttura, che deve essere configurata. Nei datacenter dove prima c'erano rack, armadi e cavi oggi si trovano principalmente risorse virtualizzate, dai datacenter, reti e storage software-defined alle macchine virtuali e ai container.

La maggior parte di questi elementi è oggi definita da software, aspetto che ha contribuito ad aumentare la scalabilità e ad aprire la strada a molte possibilità. Inoltre, il passaggio al software garantisce —e richiede— la codifica dei processi. Ciò consente di soddisfare le richieste dell'azienda, che opera con maggiore consapevolezza dei costi e dei vincoli in termini di tempo.

Ed è qui che entra in gioco l'automazione. Perché perdere tempo a configurare diversi ambienti applicando manualmente i modelli di configurazione? Grazie alla codifica è possibile farlo applicando un unico modello. A questo punto, perché non lasciare che sia un sistema automatico a seguire le regole previste? Un'automazione che si integra nell'infrastruttura e nei sistemi di gestione esistenti per la gestione dei deployment nel datacenter ti consente di usufruire appieno delle risorse che sono già a tua disposizione per raggiungere gli obiettivi prefissi.

Gestione delle configurazioni

Non tutte le applicazioni vengono create nello stesso modo. Richiedono infatti diverse impostazioni, file system, porte e utenti, e l'elenco potrebbe continuare. Una volta automatizzato il provisioning, sarà necessario dare istruzioni a tutte queste risorse. Memorizzare le caratteristiche di un ambiente applicativo in un documento, foglio di calcolo, file di testo o anche e-mail non aiuta però a ottenere un ambiente ripetibile e solido nel quale ospitare le applicazioni. Mano a mano che i sistemi, le istanze e le complessità aumentano, diventa indispensabile una modalità alternativa che consenta di registrare il profilo dei sistemi e di poterli quindi gestire in modo efficace.

A questo scopo è necessaria una solida soluzione di gestione delle configurazioni che consenta agli sviluppatori di definire semplicemente l'infrastruttura (bare metal, virtualizzata, cloud, container, ecc.) in modo che possa essere facilmente compresa da tutto il team IT. Più semplice è l'automazione di script e pratiche specifici per la gestione del sistema, più facile sarà portare a termine le attività reali.

Orchestrazione

È molto probabile che non si stia eseguendo il deployment di un singolo servizio su una singola macchina, ma che le attività IT siano più complesse. In questo caso, sono richieste la gestione e la manutenzione di più app collocate su più datacenter e infrastrutture, ed è necessario considerare anche la presenza di deployment su cloud pubblico, privato e ibrido.

La complessità di un sistema IT è direttamente proporzionale alla complessità di gestione degli elementi che lo compongono. La necessità di combinare più attività automatizzate e le rispettive configurazioni in gruppi di sistemi e macchine aumenta. L'orchestrazione è questo, in poche parole. Anche le orchestrazioni possono essere controllate con soluzioni di automazione solide, che consentono di tenere traccia di tutti gli elementi, di collegarli insieme e di gestire— con facilità sistemi autonomi e più avanzati.

Deployment delle applicazioni

Per quanto riguarda il deployment delle app, che sia in uso un approccio tradizionale o approcci CI/CD di integrazione e deployment continui, le pipeline di sviluppo devono affidarsi a sistemi solidi e automatizzati per venire incontro alle aspettative degli utenti. Per la riuscita del deployment delle app occorre un insieme efficiente di attività e capacità automatizzate e strategiche, soprattutto durante la fase di test. L'automazione può aiutare a passare dalle fasi di commit e realizzazione a quelle di test e deployment in modo collaudato, affidabile e codificato. Si riducono così le possibilità di errore umano, migliorando al tempo stesso efficienza e velocità.

L'automazione dell'IT consente di eseguire il deployment delle applicazioni con sicurezza, di configurare i servizi necessari fin dal principio e di fare in modo che le app e i relativi componenti siano operativi— tramite un approccio comune, trasparente e comprensibile da tutto il personale.

Sicurezza e conformità

Definisci criteri di sicurezza e compliance, applicali e risolvi i problemi organizzandoli come fasi automatizzate dell'intera infrastruttura aziendale. Rendi la sicurezza l'elemento principale dei processi IT e diventa più proattivo con l'aiuto dell'automazione.

Dotarsi di processi e flussi di lavoro standardizzati per garantire la sicurezza significa semplificare la compliance e l'auditing, sapere esattamente come vengono applicati i criteri, e poter verificare che ciò avvenga in modo coerente. Anche i nuovi requisiti di conformità possono essere adottati con facilità dal team IT.


L'automazione dei processi aziendali è la stessa cosa?

Non esattamente. L'automazione dei processi produttivi sta cambiando. In passato era incentrata sull'automazione dei processi aziendali (ad esempio l'archiviazione dei dati) per accelerarne e semplificarne il monitoraggio. Oggi le aziende devono affrontare cambiamenti dirompenti, e per farlo devono adottare strategie di automazione che promuovano la trasformazione digitale.

Ad esempio, per le società di assicurazione, in passato sembrava già molto poter automatizzare le procedure di archiviazione dei dati. Oggi l'automazione aziendale contribuisce a sviluppare nuove opportunità che consentono di vendere direttamente le polizze assicurative. Ciò accade quando l'azienda e i responsabili IT collaborano per allineare i moderni approcci allo sviluppo delle applicazioni con i processi— aziendali, codificando i modelli allo scopo di agevolare la manutenzione e la distribuzione.


Cos'è Ansible?

L'automazione dell'IT ha diversi scenari di applicazione. È possibile trarre più vantaggi dall'automazione, se questa è applicata a più ambiti, o, meglio ancora, quando l'automazione dell'IT è gestita attraverso un unico sistema. Red Hat® Ansible Automation ha questo ruolo.

Ansible Automation è il software di Red Hat per l'automazione di provisioning, configurazione, gestione e deployment. La soluzione utilizza a tal fine i playbook—, ovvero le istruzioni e il linguaggio di Ansible per l'automazione. Con i playbook è possibile descrivere i criteri da applicare o le fasi da seguire in un processo IT generico. Ansible, Inc., l'azienda che ha creato questo software, è stata acquisita da Red Hat nel 2015.

La famiglia Red Hat Ansible Automation è costituita da 2 prodotti:

Red Hat Ansible Engine

Il motore che muove ogni componente Ansible. Condivide lo stesso nome del progetto di community open source, Ansible, e sostanzialmente è identico al progetto. Essendo un'offerta formale di Red Hat offre tuttavia altri vantaggi, quali supporto, correzioni e documentazione dettagliata.

Red Hat Ansible Tower

In Ansible Tower puoi trovare un'intuitiva interfaccia utente e un dashboard per Ansible Engine. Consente agli utenti di avere sotto controllo tutto ciò che accade sui propri nodi, centralizzare l'automazione, gestire l'accesso in base ai ruoli, pianificare le attività e altro ancora. Offre inoltre informazioni in tempo reale sull'esecuzione dei playbook e supporta il deployment nel cloud in modo nativo.


Il futuro dell'automazione dell'IT

Conoscere il futuro è— ovviamente— impossibile, ma alcuni aspetti relativi all'automazione sono prevedibili. Senz'altro in futuro si avranno sistemi più autonomi, più intelligenti e più scalabili, per dare maggiore copertura allo stack IT—: basti pensare all'automazione che passa dal bare metal al middleware, app, sicurezza, aggiornamenti, notifiche, failover e processi decisionali eseguiti senza intervento umano diretto.

Un rischio alla sicurezza, ad esempio, viene rilevato, registrato, corretto, testato e distribuito automaticamente, anche quando i team IT non lavorano. Il tuo sistema può applicare automaticamente le correzioni, raccogliere informazioni necessarie a scoprire se e da dove è arrivato un attacco, inviare notifiche alle persone interessate—, il tutto senza interrompere le attività.

Per fortuna, esistono già soluzioni che offrono questi vantaggi.

Tutto ciò che serve per l'automazione dell'IT

Automazione

Automatizza i processi di creazione, deployment e gestione per renderli coerenti, ottimizzati e ripetibili.

Gestione

Gestisci e unifica gli ambienti cloud ibridi, e aumenta l'efficienza operativa automatizzando le attività quotidiane.

Scopri di più sull'automazione