Accedi / Registrati Account

Automazione

Cos'è il provisioning?

Con provisioning si intende il processo di configurazione di un'infrastruttura IT, ma lo stesso termine è utilizzato per definire anche le procedure necessarie per gestire l'accesso ai dati e alle risorse e per renderle disponibili a utenti e sistemi. 

Provisioning e configurazione non sono la stessa cosa, ma entrambi fanno parte del processo di deployment. Dopo aver eseguito il provisioning di un elemento, si passa alla configurazione. 

Usiamo il termine “provisioning” per indicare varie attività: provisioning dei server, provisioning della rete, provisioning degli utenti, provisioning dei servizi e molto altro.


Provisioning dei server

Il provisioning dei server è il processo con il quale un server viene predisposto per essere utilizzato in una rete quando viene richiesto come risorsa. 

L'attività può includere tutte le operazioni necessarie per creare una nuova macchina e renderla operativa e definisce inoltre lo stato desiderato del sistema.

Il provisioning dei server prevede la configurazione dell'hardware fisico di un datacenter, l'installazione e la configurazione del software, incluso il sistema operativo e le applicazioni, e la connessione al middleware, alle reti e allo storage. 

Provisioning degli utenti

Con provisioning degli utenti si intende una specifica attività di gestione delle identità che monitora i diritti di accesso e i privilegi di autorizzazione. Questa attività viene definita tramite oggetti utente, che possono essere dipendenti, fornitori, subappaltatori e rispettivi attributi. I servizi forniti includono l'email, l'accesso a un database o a una rete. 

La configurazione del controllo degli accessi basato sui ruoli è un esempio di provisioning degli utenti e solitamente include la definizione di permessi, ruoli, gruppi e utenti.

Un utente viene assegnato a un gruppo o a più gruppi, un gruppo viene assegnato ai ruoli (ad esempio sola lettura, autore o amministratore), e un ruolo prevede delle autorizzazioni.

L'attività di provisioning degli utenti viene in genere gestita dai team IT e delle risorse umane.

Provisioning della rete

Il provisioning della rete può includere la configurazione di una rete a cui accedono — tra gli altri elementi — utenti, server, container e dispositivi IoT. Nell'odierno mondo iperconnesso, gli elementi che utilizzano la rete sono numerosi.  

Il termine provisioning della rete è frequentemente impiegato nel settore delle telecomunicazioni per far riferimento all'erogazione di un servizio di telecomunicazione a un utente, con apparecchiature e cablaggi connessi. Può anche includere l'attivazione del servizio di un ambiente wireless per un utente. 

Provisioning di servizi

Il provisioning di servizi definisce la configurazione di un servizio e la gestione dei dati a questo correlati. Questa attività trova applicazione nel settore delle telecomunicazioni, nella configurazione di un servizio per un cliente nonché nell'infrastruttura cloud

Ad esempio, il provisioning di un servizio cloud è il componente self service del cloud computing. Gli utenti ricevono i servizi cloud tramite un portale self service, senza ricorrere all'aiuto del personale IT.


Come automatizzare il provisioning 

In passato, il provisioning dell'infrastruttura IT veniva gestito manualmente, installando i server fisici e configurando l'hardware secondo le impostazioni desiderate. Se occorreva ulteriore capacità, si acquistava nuovo hardware e si procedeva con la configurazione e il provisioning. 

L'infrastruttura odierna è spesso software defined, e grazie alla virtualizzazione e ai container il processo dei provisioning è reso più veloce e la frequenza delle attività di gestione e provisioning dell'hardware risulta allentata. Il provisioning può anche essere gestito con l'automazione.

L'infrastruttura virtuale ha esteso la scalabilità e la capacità di molti ambienti enterprise, aggiungendo anche delle complessità. Agli sviluppatori spetta ancora il compito di eseguire il provisioning dell'infrastruttura virtuale per ogni nuovo deployment, ma questa attività manuale richiede tempo ed è soggetta a errori. 

Quando il provisioning è gestito in modo manuale dagli sviluppatori risulta complicato registrare le modifiche, controllare le versioni ed evitare errori e incongruenze a ogni nuovo deployment.

Una soluzione per l'automazione dell'infrastruttura è l'Infrastructure as code (IaC). 

L'IaC consente la gestione e il provisioning dell'infrastruttura tramite codice anziché con processi manuali. 

Automatizzare il provisioning dell'infrastruttura con l'IaC significa esonerare gli sviluppatori dalle attività di provisioning e gestione di server, sistemi operativi, storage e altri componenti dell'infrastruttura ogni volta che sviluppano o distribuiscono un'applicazione. 

Con l'IaC vengono creati dei file di configurazione che contengono le specifiche dell'infrastruttura, evitando così la maggior parte del lavoro di provisioning agli sviluppatori, ai quali basterà eseguire uno script per rendere operativa la loro infrastruttura. 

Questa soluzione garantisce la ripetibilità del provisioning dello stesso ambiente.

Implementare l'infrastruttura in forma di codice permette la suddivisione in componenti modulari che, attraverso l'automazione, possono essere combinati in modi diversi. 

Codificare l'infrastruttura significa creare un modello ripetibile, un'attività che può essere eseguita manualmente ma anche velocizzata con uno strumento di automazione come Red Hat® Ansible Automation® Platform

Ansible Automation Platform utilizza un playbook per descrivere lo stato desiderato dell'infrastruttura, il cui provisioning potrà quindi essere eseguito dallo strumento. Puoi utilizzare la piattaforma anche per la gestione della configurazione, in modo da mantenere lo stato desiderato dei sistemi. 

Automatizzare il provisioning di qualsiasi infrastruttura è il primo passo verso l'automazione del ciclo di vita operativo delle applicazioni.


Affidati a Red Hat per la tua automazione

La creazione di un approccio all'automazione esteso all'intero ambiente enterprise ti permette di automatizzare non solo i processi IT, ma anche le tecnologie, i team e l'organizzazione nel suo complesso. 

Con la soluzione di automazione giusta, puoi eseguire il deployment di nuovi servizi e applicazioni più rapidamente, gestire l'infrastruttura IT in modo più efficiente e ottenere una maggiore produttività nello sviluppo delle applicazioni.

Red Hat considera l'automazione un componente essenziale e strategico della modernizzazione dei processi informatici e della trasformazione digitale. Le soluzioni, i servizi e la formazione Red Hat offrono il controllo necessario per l'automazione aziendale e lasciano lo spazio per dedicarsi agli obiettivi di crescita e all'innovazione.

Red Hat Ansible Automation Platform è stata nominata "leader" da Forrester Research nel report di Forrester Wave™ "Infrastructure Automation Platforms" per il terzo trimestre 2020.

Se intendi muovere i primi passi verso l'automazione o desideri sperimentare nuovi esempi di utilizzo, le soluzioni Red Hat ti offrono la scalabilità necessaria a ottenere un'azienda interamente automatizzata.

Gli strumenti essenziali per automatizzare i tuoi processi IT

Red Hat Ansible Automation Platform

Red Hat Ansible Automation Platform è una piattaforma agentless ideata per semplificare l'automazione del tuo ambiente IT in modo scalabile. Centralizza e controlla la tua infrastruttura IT grazie a una dashboard visiva, al controllo degli accessi basato sui ruoli e a molte altre funzionalità.

Red Hat Insights logo

Grazie all'analisi predittiva, Red Hat Insights aiuta a identificare e a contrastare in modo proattivo le minacce a sicurezza, prestazioni, disponibilità e stabilità, impedendo il verificarsi di discontinuità impreviste e di altre problematiche nel tuo ambiente Red Hat.