Cerca

Italiano

Italiano

Accedi

Accedi/Registrati

Website

Cloud computing

Cos'è un'infrastruttura cloud?

Un'infrastruttura cloud descrive i componenti necessari per il cloud computing, inclusi l'hardware, le risorse estratte, lo storage e le risorse di rete. È come se l'infrastruttura cloud fosse costituita dagli strumenti necessari per creare un cloud. Per ospitare servizi e applicazioni sul cloud, è necessario disporre di un'infrastruttura cloud.

Le tecnologie di virtualizzazione vengono utilizzate per estrarre le risorse dall'hardware fisico e metterle su cloud; i software di automazione e gli strumenti di gestione assegnano queste risorse ed eseguono il provisioning, così che gli utenti possano accedere a ciò che desiderano quando lo desiderano. 

"Infrastruttura cloud" rappresenta anche un termine utilizzato per descrivere un sistema di cloud computing completo, una volta messi insieme tutti i componenti, esattamente come il termine "infrastruttura IT" viene usato per descrivere le varie tecnologie che, insieme, costituiscono la base dei vari computer all'interno di un'organizzazione.

Allo stesso modo, "infrastruttura cloud" può essere usato anche per descrivere le tecnologie che, una volta integrate in un'unica architettura, consentono le operazioni all'interno di un ambiente cloud. È il classico esempio di una cosa diventata più grande della somma delle sue parti.

Tutta questa tecnologia deve essere abilitata per consentire all'infrastruttura cloud di funzionare. e questo è possibile grazie alla tecnologia forse più trascurata di tutte, ovvero il sistema operativo.


Cosa include un'infrastruttura cloud?

Un'infrastruttura cloud è composta da diversi componenti integrati tra loro in un'unica architettura volta a supportare le operazioni aziendali. Una soluzione tipica potrebbe essere composta da hardware, virtualizzazione, storage e componenti di rete.


Componenti di un'infrastruttura cloud

Hardware

Nonostante si pensi al cloud come a qualcosa di esclusivamente virtuale, la sua infrastruttura prevede l'utilizzo di una parte hardware.

Una rete cloud è composta da una varietà di hardware fisici posizionabili in diversi luoghi.

L'hardware include le apparecchiature di rete come interruttori, router, firewall e bilanciamento del carico, array di storage, dispositivi di backup e server.

La virtualizzazione collega i server, dividendo ed estraendo le risorse per renderle accessibili agli utenti.

Virtualizzazione

La virtualizzazione è una tecnologia che separa i servizi IT e le funzioni dall'hardware.

Il software definito hypervisor si trova sull'hardware fisico ed estrae le risorse della macchina, quali memoria, potenza di elaborazione e storage.

Una volta indirizzata a pool centralizzati, queste risorse virtuali possono essere considerate cloud.

Con i cloud, puoi sfruttare i vantaggi dell'accesso self service, la scalabilità dell'infrastruttura automatica e un pool di risorse dinamiche.

Storage

All'interno di un singolo datacenter, i dati possono essere archiviati su più dischi, in un unico array di storage. La gestione dello storage garantisce che venga eseguito un backup corretto dei dati, che i backup obsoleti vengano rimossi regolarmente e che i dati vengano indicizzati per poter essere recuperati in caso si verifichi un errore di un componente di storage.

La virtualizzazione estrae lo spazio di storage dai sistemi hardware così che ogni utente possa accedervi come storage su cloud.

Rimuove inoltre la necessità di eseguire manualmente il provisioning di server di storage separati per ogni nuova iniziativa, poiché consente di aggiungere o rimuovere drive, reimpiegare l'hardware e rispondere ai cambiamenti in maniera automatica.

Rete

La rete è composta da cavi fisici, interruttori, router e altri equipaggiamenti. Le reti virtuali vengono create su queste risorse fisiche.

Una configurazione della rete cloud tipica è formata da più sottoreti, ognuna dotata di livelli di visibilità variabili. Il cloud consente la creazione di Virtual Local Area Network (VLAN) e assegnare indirizzi statici e/o dinamici, in base alle necessità, per tutte le risorse di rete.

Le risorse cloud vengono erogate agli utenti su una rete, come Internet o una rete Intranet, così che sia possibile accedere ai servizi o alle app cloud da remoto on demand.


Infrastrutture di cloud pubblico, privato e ibrido

Gli elementi di base di un'infrastruttura cloud sono gli stessi, sia che si tratti di cloud privato, di cloud pubblico o di una combinazione dei due.

Per fare il primo passo con qualsiasi tipologia di cloud computing, è necessario disporre di un'infrastruttura cloud. È possibile creare un cloud privato autonomamente utilizzando le risorse dedicate unicamente a te, oppure puoi utilizzare un cloud pubblico "affittando" l'infrastruttura cloud da un provider cloud, in modo tale da non doverla configurare da solo. 


Infrastruttura cloud e architettura cloud

Un'architettura cloud è il modo in cui le singole tecnologie sono integrate per creare ambienti di cloud computing. È il modo in cui tutti i componenti del cloud, ovvero hardware, risorse virtuali, reti, sistemi operativi, middleware, automazione, gestione, container e molto altro sono connessi.

Quindi, se l'infrastruttura cloud costituisce gli strumenti necessari per creare un cloud, l'architettura cloud rappresenta il progetto per costruirlo. Come se fosse una casa in costruzione. Per costruirla sono necessari sia i materiali che un progetto. Senza un progetto ci sarebbero solo le risorse: legno, cemento e chiodi. Con un progetto, quei materiali verrebbero combinati strategicamente per creare le fondamenta, il tetto e le mura che compongono una casa.


Perché scegliere le soluzioni cloud di Red Hat

Le nostre tecnologie open source costituiscono una solida base per il deployment su qualsiasi tipo di cloud: pubblico, privato o ibrido. Grazie a un sistema operativo standard adatto qualsiasi ambiente, a una piattaforma per container che consente di raggruppare e trasferire le app da un cloud all'altro e a strumenti di gestione e automazione, un cloud basato su Red Hat ti offre la possibilità di scegliere tra centinaia di piattaforme cloud pubbliche certificate o di realizzare il tuo cloud privato.

Red Hat coniuga l'interoperabilità, la portabilità dei carichi di lavoro e la flessibilità dei progetti open source, creati da migliaia di sviluppatori nelle community impegnate a collegare i datacenter ai cloud, incorporare l'infrastruttura ai container e collaudare le funzionalità relative alla sicurezza per gli ambienti di cloud ibrido di livello enterprise.