Accedi / Registrati Account

Cloud computing

Cos'è un'infrastruttura IT?

L'infrastruttura IT è costituita da hardware, software e rete, ovvero i componenti necessari a far funzionare e gestire gli ambienti IT enterprise. Può essere distribuita all'interno di un sistema di cloud computing o nella struttura stessa di un'organizzazione.

Oltre all'hardware, al software e alla rete, sono presenti un sistema operativo e lo storage dei dati; tutti sono utilizzati per erogare servizi e soluzioni IT. I prodotti dell'infrastruttura IT sono disponibili come applicazioni software scaricabili eseguite con le risorse IT (come lo storage software defined) o come soluzioni online offerte dai service provider (come le Infrastructure-as-a-Service (IaaS)).

I componenti dell'infrastruttura IT

Hardware

L'hardware include server, datacenter, personal computer, router, switch e altre dotazioni.

Possiamo considerare parte dell'infrastruttura anche le strutture che ospitano il datacenter o che forniscono i sistemi di raffreddamento o alimentazione.

Software

Con software si fa riferimento alle applicazioni utilizzate dall'azienda, come web server, sistemi di gestione del contenuto e sistema operativo, ad esempio Linux®. Il sistema operativo gestisce le risorse di sistema e l'hardware e stabilisce inoltre tutte le connessioni necessarie fra i vari componenti software e le risorse fisiche che svolgono le operazioni.

Reti

L'interconnessione tra i componenti di rete consente l'esecuzione delle operazioni di rete, la gestione e la comunicazione tra i sistemi interni ed esterni. Per il funzionamento di una rete sono indispensabili la connessione a Internet, gli strumenti di attivazione, il firewall e la sicurezza, nonché l'hardware, ovvero router, switch e cavi.

Tipi di infrastrutture IT

Infrastruttura IT tradizionale

In un'infrastruttura IT tradizionale, i componenti quali datacenter, storage dei dati e altri, sono di proprietà dell'azienda, che li gestisce nelle proprie strutture. È opinione comune che la gestione di un'infrastruttura tradizionale sia costosa e richieda grandi quantità di hardware, ad esempio i server, nonché alimentazione elettrica e spazio fisico.

Infrastruttura cloud

Con infrastruttura cloud si fa riferimento ai componenti e alle risorse necessari per il cloud computing. È possibile creare un cloud privato autonomamente utilizzando risorse dedicate oppure utilizzare un cloud pubblico "affittando" l'infrastruttura cloud da un provider cloud come Alibaba, Amazon, Google, IBM o Microsoft. Integrando a vari livelli portabilità, orchestrazione e gestione dei carichi di lavoro su più cloud, è possibile creare un cloud ibrido.

Infrastruttura iperconvergente

Un'infrastruttura iperconvergente consente di gestire le risorse di elaborazione, rete e storage da un'unica interfaccia. L'elaborazione software defined abbinata allo storage dei dati permette la gestione dei carichi di lavoro più innovativi con architetture scalabili su hardware standard di settore.

Gestione dell'infrastruttura IT

Gestire un'infrastruttura IT significare coordinare tutte le risorse, i sistemi, le piattaforme, il personale e gli ambienti informatici. Di seguito sono indicate le tipologie di gestione dell'infrastruttura IT più diffuse:

  • Gestione del sistema operativo: supervisiona gli ambienti che eseguono il sistema operativo tramite la gestione di contenuti, patch, provisioning e sottoscrizioni.
  • Gestione del cloud: offre agli amministratori cloud il controllo su tutto ciò che viene eseguito nel cloud (utenti finali, dati, applicazioni e servizi), attraverso la gestione di deployment, utilizzo, integrazione e disaster recovery delle risorse.
  • Gestione della virtualizzazione: si interfaccia con gli ambienti di virtualizzazione e l'hardware fisico sottostante per semplificare l'amministrazione delle risorse, migliorare l'analisi dei dati e velocizzare i processi.
  • Gestione dei processi IT: anche nota come gestione dei processi di business consiste nella creazione di modelli di business, nell'analisi e nell'ottimizzazione dei processi aziendali ripetuti, continuativi o prevedibili.
  • Automazione dell'IT: consente di creare istruzioni e processi ripetibili con i quali sostituire o ridurre l'interazione del personale con i sistemi IT. È anche nota come automazione dell'infrastruttura.
  • Orchestrazione dei container: automatizza il deployment, la gestione, la scalabilità e il networking dei container.
  • Gestione della configurazione: consente di mantenere sistemi, server e software coerenti e corrispondenti alle esigenze aziendali.
  • Gestione delle API: distribuisce, controlla e analizza le interfacce di programmazione delle applicazioni (API) che connettono app e dati nelle aziende e nei cloud.
  • Gestione del rischio: consente di identificare e valutare i rischi, creando inoltre un piano per monitorare e contenere quelli individuati e le loro potenziali ripercussioni.

Costruire un'infrastruttura IT con Red Hat

Red Hat offre software e supporto per ogni esigenza dei team IT aziendali, dall'infrastruttura alle piattaforme, dallo storage dei dati ai container, dalla gestione all'automazione. Ne risulta una piattaforma standardizzata in cui più ambienti fisici, virtuali, di cloud privato e pubblico sono integrati tra loro e con le tecnologie e i processi esistenti.

La semplicità è la condizione necessaria per potenziare l'efficienza e la sicurezza di un ecosistema IT. Un'infrastruttura realizzata con tecnologie open source ti consente di semplificare lo stack IT e di agire secondo le esigenze della tua azienda, attuali e future.

Crea la tua infrastruttura IT open source

Red Hat Enterprise Linux logo

Una base solida per nuove applicazioni, macchine virtuali e cloud ibridi.

Red Hat Virtualization logo

Una piattaforma di virtualizzazione per carichi di lavoro Linux e Microsoft.

Red Hat OpenStack Platform product logo

Una piattaforma per ambienti cloud pubblici e privati.

Red Hat Hyperconverged Infrastructure logo

Una soluzione integrata e software defined per l'elaborazione e lo storage dei dati.