Virtualizzazione

Cos'è la gestione della virtualizzazione?

Il software per la gestione della virtualizzazione si interfaccia con gli ambienti di virtualizzazione e l'hardware fisico per semplificare l'amministrazione delle risorse, migliorare l'analisi dei dati e velocizzare i processi. L'integrabilità con prodotti hardware e software proprietari consente alle aziende di installare la soluzione di gestione più adatta alle loro esigenze.


È indispensabile utilizzare software di gestione della virtualizzazione?

Non sempre, ma può essere molto utile, a seconda della grandezza e della varietà dei tuoi ambienti, del livello di esperienza del tuo team e degli obiettivi strategici. È possibile, in alcuni casi, gestire manualmente un numero limitato di macchine virtuali (VM) da un'unica workstation; tuttavia, per le grandi aziende è indispensabile installare un software di gestione della virtualizzazione al fine di garantire il successo dell'investimento. Il deployment delle VM non viene eseguito automaticamente nel momento in cui gli hypervisor vengono installati, poiché è necessario dare istruzioni al software. Ciò interessa solitamente 4 livelli di responsabilità, che si moltiplicano ad ogni richiesta di una nuova istanza virtuale.

Provisioning

Il provisioning delle VM implica l'elaborazione delle richieste di risorse, la creazione di modelli e la configurazione delle VM sulla base delle specifiche del richiedente.

Conformità

Per assicurarsi che gli ambienti virtuali siano conformi è necessario proteggere e monitorare i sistemi, identificare le problematiche e convalidare l'accesso degli utenti.

Operazioni

Dal ciclo di vita alla gestione delle capacità e dall'ottimizzazione delle risorse all'analisi delle cause dei problemi, per mantenere operativi gli ambienti virtuali è necessario recuperare o disattivare le risorse fisiche inutilizzate e sottoutilizzate, individuare bug e anticipare le esigenze future.

Unificazione degli ambienti ibridi

L'unificazione degli ambienti ibridi, forse l'attività amministrativa più complessa, prevede l'implementazione delle altre 3 responsabilità tra cloud privato, cloud pubblico, ambienti virtuali e containerizzati.

Il software di gestione e automazione della virtualizzazione riduce i processi manuali necessari per gestire gli ambienti virtuali. Consente di automatizzare i flussi di lavoro di approvazione, provisioning e configurazione, monitorare l'uso delle risorse ed applicare i criteri aziendali. Alcuni prodotti sono inoltre in grado di unificare la gestione attraverso gli ambienti ibridi, consentendo agli amministratori di monitorare più sistemi con un solo set di strumenti.


Gestione degli ambienti virtuali tradizionali

Gli ambienti virtuali tradizionali sono piuttosto semplici, poiché contengono hardware fisico e VM. Tuttavia, anch'essi possono diventare difficili da gestire in presenza di troppe istanze.

Immagina di lavorare in un grande hotel dove, oltre a risolvere importanti problemi di manutenzione, devi anche assicurarti che le luci siano spente, le porte chiuse e che l'acqua non sia aperta in ogni singola stanza. Sono attività semplici che, però, possono richiedere moltissimo tempo.

Questa situazione ti mette davanti a 2 possibilità:

  1. controllare le stanze vuote, soluzione che ti lascerebbe poco tempo per risolvere i problemi più importanti
  2. risolvere i problemi più importanti, ritrovandoti con poco tempo a disposizione per controllare le stanze vuote

Cosa succederebbe se le prese elettriche, i rubinetti e le serrature fossero sincronizzate su un'applicazione in grado di spegnere le luci, chiudere le porte e controllare il flusso dell'acqua nelle stanze vuote in maniera automatica dopo il check-out degli ospiti? Non sarebbe necessario recarsi su ogni piano, attraversare ogni corridoio e aprire ogni porta per eseguire alcune semplici attività, e si avrebbe a disposizione il tempo necessario per risolvere importanti problemi di manutenzione che non possono essere automatizzati.

In questa analogia, ogni camera è una VM. Quando semplici attività di manutenzione vengono distribuite in centinaia di istanze, la gestione diventa difficile. Il software di gestione può in parte sostituire i professionisti IT, consentendo loro di risolvere problemi che riguardano tutta l'azienda.

virtualization management diagram

Gestione degli ambienti ibridi

management diagram

Gli ambienti ibridi sono composti da 2 o più ambienti interconnessi - cloud pubblici e privati, ambienti virtuali e containerizzati.

Queste configurazioni sono molto più complesse degli ambienti virtuali tradizionali, poiché ogni responsabilità viene ripetuta in un modo unico. Immagina tutti i componenti di un sistema di intrattenimento tipico: TV, decoder, stereo e alcune console di gioco; ognuno provvisto del rispettivo telecomando. Gestire più telecomandi non è una soluzione ideale. Al contrario, è appena tollerabile, finché non decidiamo di investire tempo e denaro in un'app in grado di gestire l'intero sistema da un'unica interfaccia.

hybrid management diagram

Lo stesso principio vale per gli ambienti ibridi: cloud privati e pubblici sono protetti in modo diverso, e il processo di commissioning delle VM è diverso da quello dei container. Aggiungendo questa considerazione alla situazione aziendale specifica, alle risorse IT e al livello di esperienza, scegliere le soluzioni gestionali giuste si fa difficile. Tuttavia, gli strumenti appropriati esistono, e i migliori unificano gli ambienti eterogenei in una soluzione scalabile e indipendente dal fornitore, offrendo agli amministratori IT una maggiore efficienza senza aumentare i costi operativi.

Scopri altri vantaggi di Red Hat Virtualization