Gli ambienti multi-cloud

Cosa si intende con multi-cloud?

Un ambiente multi-cloud è costituito da più servizi cloud pubblici o privati offerti da diversi fornitori.

Si prenda come esempio un'azienda che investe nell'espansione di un'infrastruttura cloud. L'azienda è passata dai server bare-metal ai carichi di lavoro virtualizzati, e sta ora valutando alcune soluzioni cloud pubbliche a supporto di una specifica applicazione per il cliente, caratterizzata da una frequenza di utilizzo altamente variabile.

Dopo alcune ricerche, l'azienda individua il provider di cloud pubblico che presenta la combinazione migliore di accordi sul livello di servizio, protocolli di sicurezza e uptime, per ospitare l'applicazione specifica. L'azienda è soddisfatta della scelta,

finché i clienti iniziano a chiedere funzioni disponibili solo tramite un'app proprietaria di un altro fornitore. L'integrazione di queste funzioni nell'app personalizzata dell'azienda richiede, innanzitutto, l'acquisto dell'app di quel fornitore, ma anche l'hosting della stessa nel cloud pubblico di proprietà del fornitore, una soluzione che consente di adattare entrambe le app alla richiesta.

Questa azienda ha adottato un approccio multi-cloud.


Perché scegliere più cloud?

Non c'è una soluzione perfetta

È facile trovare la soluzione cloud perfetta per una singola esigenza: un cloud proprietario adatto per l'hosting di un'app proprietaria, un cloud per l'archiviazione di dati pubblici, o un cloud con elevata scalabilità idoneo a ospitare sistemi con frequenza d'utilizzo altamente variabile. Tuttavia, un solo cloud non potrà soddisfare tutte le esigenze al meglio.

Prossimità

Per migliorare i tempi di risposta per gli utenti che si trovano a migliaia di chilometri di distanza dalla sede centrale di un'azienda, alcuni carichi di lavoro potrebbero essere ospitati da provider di servizi cloud che operano in prossimità degli utenti. Questa soluzione consente all'azienda di mantenere un'elevata disponibilità e di rispettare le leggi sulla sovranità dei dati, ovvero protocolli che assoggettano i dati alle normative del paese in cui essi sono ubicati.

Shadow IT

Lo shadow IT è ormai una realtà che contribuisce al multi-cloud. L'hardware o il software distribuito in modo indipendente dal team IT centrale può acquisire dimensioni tali da richiedere una maggiore supervisione. In tal caso, la migrazione dell'infrastruttura e dei dati verso un sistema preferito (consideriamo l'esempio dei cloud pubblici) potrebbe essere un approccio inadeguato. Il deployment dello shadow IT si aggiunge ai cloud in uso dall'azienda, con la conseguente creazione di un multi-cloud.

Failover

Gli ambienti multi-cloud aiutano a garantire l'operatività dei sistemi aziendali. Un ambiente multi-cloud offre alle aziende un backup disponibile e altamente scalabile per dati, flussi di lavoro e sistemi, in caso di problemial cloud primario.


Qual è la differenza tra multi-cloud e cloud ibrido?

Con multi-cloud si intende la presenza del deployment di più cloud dello stesso tipo (pubblico o privato) offerti da diversi fornitori. Il cloud ibrido si riferisce al deployment di cloud di diverso tipo (pubblico e privato) orchestrati e integrati.

Un approccio multi-cloud può quindi prevedere due ambienti di cloud pubblico o due ambienti di cloud privato. Un cloud ibrido può prevedere un ambiente cloud pubblico e un ambiente cloud privato con un'infrastruttura (agevolata da API o container) che facilita la portabilità del carico di lavoro.

I diversi approcci cloud possono coesistere, e sono molto frequenti nelle aziende il cui è obiettivo è migliorare sicurezza e prestazioni attraverso l'utilizzo di più ambienti.


Gestione e automazione di ambienti multi-cloud

L'IT diventa più dinamico e si basa su infrastrutture virtuali on-premise o esterne. Ciò introduce una significativa complessità in termini di self-service, governance e compliance, gestione delle risorse, controllo delle finanze e planning delle capacità. Gli strumenti di gestione e automazione garantiscono più visibilità e controllo sulle risorse.

L'automazione di livello enterprise può avvenire in svariati modi, con strumenti diversi adottati da diversi team, a seconda del dominio di gestione. Le tecnologie di automazione più recenti (come Ansible by Red Hat®) sono in grado di automatizzare le risorse nei vari ambienti. Aggiungere capacità innovative di automazione agli ambienti multi-cloud riduce la complessità dell'ambiente, e migliora la sicurezza e le prestazioni del carico di lavoro per applicazioni cloud-native e tradizionali.


Ambienti multi-cloud e container

I container Linux® offrono alle aziende la possibilità di scegliere tra diversi provider di cloud pubblico. Poiché i container consentono di creare pacchetti e isolare le app nell'ambiente di runtime, gli utenti possono spostare l'app containerizzata tra cloud, conservandone tutte le funzionalità. Le aziende hanno così la libertà di scegliere tra più provider di cloud pubblico in base a standard universali (ad esempio uptime, spazio di storage, costo) anziché in base ai limiti delle soluzioni proprietarie, che non sempre consentono la gestione dei carichi di lavoro.

Questa portabilità è agevolata dai microservizi, che rappresentano un approccio all'architettura del software, in cui le applicazioni vengono scomposte in elementi più piccoli, indipendenti l'uno dall'altro. I container sono adatti all'esecuzione delle app basate su microservizi.


Multi-cloud e open source

Un approccio multi-cloud consente alle aziende di aggirare i vincoli imposti dalle soluzioni proprietarie. Distribuire i carichi di lavoro su soluzioni cloud di diversi fornitori offre alle aziende la flessibilità di scegliere quale cloud utilizzare, in base alle esigenze. Un ambiente multi-coud presenta diversi vantaggi, soprattutto se supportato da software open source. Il deployment dei container, integrato con l'approccio multi-cloud, offre alle aziende la possibilità di astrarre e trasferire i carichi di lavoro, grazie all'integrazione tra ambienti. L'utente avrà l'impressione di utilizzare una singola piattaforma, indipendentemente dal numero di ambienti utilizzati.

TL;DR: I container in un ambiente multi-cloud offrono più libertà.

Everything you need to manage multicloud environments

Red Hat Cloudforms

A management and operations platform that unifies hybrid cloud and multicloud environments.

Red Hat Ansible Automation

A simple IT automation technology with hundreds of playbooks that help you provision cloud management processes.

There’s a lot more to do with clouds