ARGOMENTO

Informazioni sui microservizi

Il tradizionale approccio alla creazione delle applicazioni è di tipo monolitico e prevede che tutti i componenti delle app di cui è possibile eseguire il deployment siano contenuti all'interno della stessa app. Un simile metodo comporta tuttavia degli svantaggi: maggiori sono le dimensioni dell'applicazione, più difficile sarà risolvere rapidamente nuovi problemi e aggiungere nuove funzionalità. Un approccio alla creazione delle applicazioni basato sui microservizi semplifica la risoluzione dei problemi e ottimizza lo sviluppo e la risposta.

Cosa sono i microservizi?

I microservizi sono sia un'architettura sia un approccio alla scrittura di software. Con i microservizi le applicazioni vengono scomposte nei loro elementi più piccoli, indipendenti l'uno dall'altro. Rispetto al tradizionale approccio monolitico, per cui ogni componente viene creato all'interno di un unico elemento, i microservizi interagiscono per completare le stesse attività, restando indipendenti l'uno dall'altro. Ciascun componente, o processo, rappresenta un microservizio. Poiché particolarmente leggero, questo tipo di approccio allo sviluppo del software promuove la granularità e consente di condividere processi simili tra più app. È uno dei principali componenti che, ottimizzando lo sviluppo di applicazioni, si avvicina a un modello cloud-native.


In definitiva, perché scegliere un'infrastruttura basata sui microservizi? In termini semplici, l'obiettivo è fornire un software di qualità elevata in tempi più rapidi. L'utilizzo dei microservizi è un metodo efficace per raggiungere tale obiettivo. Tuttavia, occorre tenere conto di altri aspetti. Suddividere le app in microservizi non è sufficiente. È infatti necessario gestirli, organizzarne i processi e occuparsi dei dati che questi creano e modificano.

Quali sono i vantaggi offerti dai microservizi?

Rispetto alle applicazioni monolitiche, i microservizi sono più facili da compilare, testare, distribuire e aggiornare. Consentono all'azienda di rispondere più rapidamente alle nuove richieste, eliminando il rischio di dedicare tempo ed energie a progetti di sviluppo del software probabilmente destinati a fallire. Le diverse sezioni del tuo team di sviluppo possono ora lavorare contemporaneamente e con agilità sui prodotti e offrire tempestivamente valore ai tuoi clienti.

Scopri le basi dei microservizi, i pro e i contro del loro utilizzo e consulta la nostra offerta formativa on-demand per imparare a creare un'architettura basata sui microservizi.

Why microservices

Come collegare i microservizi?

Affinché un'architettura di microservizi sia funzionale, la comunicazione tra i servizi deve essere solida e costante. Accade però che alcuni servizi vengano sovraccaricati dalle richieste di dati da altri servizi. Per gestire tale sovraccarico, ci si avvale di una rete mesh di servizi, che reindirizza le richieste da un servizio all'altro bilanciando il carico complessivo di tutti gli elementi.


Sostanzialmente una mesh di servizi consente di controllare come avviene la condivisione dei dati tra i diversi microservizi. A differenza di altri sistemi per la gestione della comunicazione tra i servizi, una mesh costituisce un livello infrastrutturale integrato direttamente nell'app, in grado di documentare la qualità dell'interazione tra le sue varie componenti, ottimizzando la comunicazione ed evitando i tempi di inattività dovuti all'espansione dell'app stessa.

L'approccio prevede l'utilizzo dei container Linux?

I container Linux offrono alle applicazioni basate su microservizi un'unità di deployment dell'applicazione ideale e un ambiente di esecuzione autosufficiente. Inserendo i microservizi nei container, è possibile sfruttare al meglio l'hardware e gestire con semplicità i servizi, inclusi lo storage, la rete e la sicurezza.

Ecco perché, secondo Cloud Native Computing Foundation, microservizi e container, insieme, rappresentano le basi dello sviluppo di applicazioni cloud-native. Presupponendo, come primo passo, l'inserimento dei microservizi nei container, il modello accelera infatti lo sviluppo e facilita la trasformazione e l'ottimizzazione delle applicazioni esistenti.

 
Containers

Ulteriori informazioni sui microservizi

White paper

Un'architettura di microservizi davvero efficace

Architettura di riferimento

Creazione di microservizi con Red Hat JBoss EAP

Video

Architetture orientate ai servizi e basate sui microservizi a confronto

Blog

Un passaggio incrementale ai microservizi

Cosa occorre per iniziare a utilizzare i microservizi

Servizi

Accelera lo sviluppo della tua prossima applicazione. I nostri esperti supporteranno il tuo team nell'adozione di tecnologie open source, la creazione di prototipi e la risoluzione dei problemi più complessi.

Piattaforma

Esegui i microservizi su una piattaforma di container basata su cloud e realizzata per gli sviluppatori, orientata all'integrazione continua con l'orchestrazione aziendale tramite Kubernetes.

Middleware

Integra applicazioni basate sui microservizi, dati, servizi e dispositivi tramite una piattaforma robusta, flessibile e facile da utilizzare.

Middleware

Gestisci in modo efficace l'elevato volume di API nel tuo ambiente basato su microservizi, per ottenere la visibilità e il controllo necessari a creare e gestire sistemi IT più flessibili.

Middleware

Accedi ai più diffusi e intuitivi progetti e servizi per sviluppatori di applicazioni.

Questo è solo l'inizio. Ottieni altre informazioni sui microservizi e sui vantaggi offerti da Red Hat.