Microservizi

Perché scegliere Red Hat per i microservizi

Come architettura e approccio allo sviluppo del software, l'obiettivo dei microservizi è quello di fornire software di qualità in tempi più rapidi. Red Hat è al tuo fianco in ogni fase del processo, aiutandoti nell'iniziale scomposizione delle tue app monolitiche in microservizi, ma anche nella gestione e orchestrazione degli stessi e infine nella gestione dei dati che i microservizi creano e modificano.

Non si limita a supportare lo sviluppo e la distribuzione continua dei microservizi, ma consente agli utenti di integrare e gestire i microservizi senza creare monoliti che possono ostacolare l'agilità aziendale. Ne risulta una soluzione che supporta la distribuzione di codice end-to-end e incoraggia la collaborazione tra i team che si occupano dell'erogazione. Non occorre trasformare completamente i sistemi esistenti per ottenere tutti i vantaggi dei microservizi. Grazie all'open source, agli standard aperti e agli anni di esperienza acquisita, possiamo aiutarti a trovare la soluzione più adatta per la tua azienda.


Affronta le sfide

Se ci stai leggendo, ti interessano probabilmente i cicli di sviluppo più rapidi fondati sui principi Agile, su cui si basano i microservizi per ottenere tempi di sviluppo più rapidi. Suddividendo l'applicazione in unità di piccole dimensioni, realizzate da team di poche persone con flussi di lavoro, governance e modelli di deployment indipendenti, diventa possibile lanciare sul mercato le applicazioni e i relativi aggiornamenti più velocemente rispetto alle tradizionali applicazioni monolitiche.

Le architetture dei microservizi si affidano a procedure di DevOps, automazione, flussi di integrazione e distribuzione continue (CI/CD) e progettazione basata sulle API. Affinché diventino inoltre parte integrante di una più ampia soluzione di gestione dati e governance decentralizzata, tali architetture devono essere organizzate secondo le capacità aziendali. I microservizi sono estremamente validi, ma non possono prescindere da soluzioni di gestione altrettanto valide.

Non è il caso di adottarli solo perché questa è la tendenza. Occorre invece predisporre un piano che includa obiettivi chiari e misurabili specifici per l'organizzazione in questione. Red Hat ha elencato alcune delle sfide da affrontare nell'adozione di un'architettura di microservizi, ma ogni azienda è un mondo a sé e deve valutare in autonomia le proprie esigenze. La buona notizia è che Red Hat è di supporto in qualsiasi fase del processo. Hai delle domande? Scopri cosa può fare per te Red Hat Consulting.


In che modo Red Hat può aiutarti?

Tutti gli strumenti necessari in un'unica soluzione

Abbiamo sottolineato la necessità di passaggi incrementali verso i microservizi. Se ci si focalizza solo sul codice, l'approccio ai microservizi risulta limitato. Dovrebbe invece includere lo sviluppo delle capacità cloud, il deployment delle applicazioni nel cloud, l'automatizzazione del flusso di distribuzione, l'assegnazione di responsabilità complete ai team addetti alla distribuzione e la suddivisione in unità più piccole di tali team e dei codici che producono. A prescindere dalla fase di adozione dei microservizi, le soluzioni Red Hat sono testate, efficaci e fondate sulla collaborazione delle community.

Red Hat OpenShift Application Runtimes

Il provisioning di un numero sempre più elevato di server richiede molto tempo. L'aggiornamento regolare degli ambienti e la configurazione di server aggiuntivi per il nuovo software sono tra le attività più temute dagli sviluppatori, perché noiose e non appaganti. Ottimizzando il processo di orchestrazione, Red Hat® OpenShift® Application Runtimes concede più tempo da dedicare agli obiettivi strategici.

Red Hat OpenShift Application Runtimes mette a disposizione runtime preconfigurate e containerizzate che costituiscono le fondamenta dei microservizi. Funzionando con una vasta gamma di linguaggi e framework, offrono una base ad alte prestazioni per la progettazione dei microservizi. La piattaforma prevede inoltre il supporto nativo per cinque runtime: Red Hat JBoss Enterprise Application Platform (EAP), Thorntail (che esegue Eclipse MicroProfile), Spring Boot / Cloud, Eclipse Vert.x e Node.js.

Red Hat OpenShift

Red Hat OpenShift è una piattaforma Kubernetes di livello enterprise per il cloud ibrido. Progettata per agevolare la collaborazione tra i team operativi e di sviluppo IT nell'erogazione e nella gestione di applicazioni basate sui microservizi, supporta applicazioni containerizzate, esistenti e cloud-native, oltre a quelle in corso di refactoring per essere adattate ai microservizi.

Il catalogo dei servizi OpenShift facilita il provisioning di nuovi servizi: è sufficiente scegliere il servizio dal catalogo e inserire le informazioni richieste nelle finestre di dialogo visualizzate per impostarlo e configurarlo. Il catalogo contiene servizi privati o provenienti da cloud pubblici come Amazon Web Services. L'azienda può eseguirne il provisioning e usarli nelle proprie applicazioni basate sui microservizi. I team operativi usufruiscono di una visualizzazione unificata nella quale inserire informazioni e amministrare il catalogo dei servizi; ciò facilita anche ai team di sviluppo l'inserimento dei servizi con una serie di semplici comandi o finestre di dialogo.

OpenShift si integra nel middleware Red Hat e può essere utilizzato con gli strumenti di automazione esistenti quali Git, Maven e Jenkins. È inoltre dotato di un sistema operativo Linux di livello enterprise, che assicura maggiore sicurezza all'intero cluster. Che si stiano ottimizzando applicazioni esistenti, avviando una migrazione verso il cloud o realizzando soluzioni totalmente nuove basate sui microservizi, Red Hat Openshift costituisce una piattaforma più sicura e stabile per tutta l'infrastruttura.

Red Hat Fuse

Red Hat Fuse è una piattaforma di integrazione cloud-native distribuita. Basandosi sostanzialmente sulle API e sui container, consente di creare, connettere, estendere, distribuire e scalare i microservizi in modo indipendente. Fuse usa Apache Camel, un framework di integrazione basato su pattern per lo sviluppo o la composizione di microservizi, e consente agli sviluppatori di sfruttare strumenti come i servizi drag-and-drop e i pattern di integrazione incorporati per la creazione dei microservizi. Al contempo, gli utenti aziendali possono avvalersi degli strumenti web per sviluppare API capaci di integrare microservizi diversi.

Dotata di un modello di distribuzione ibrido, la piattaforma Fuse può essere usata on-premise, nel cloud o come iPaas (Platform-as-a-Service) ospitata. Dispone anche di una libreria di connettori che include oltre 200 connettori out-of-the-box per i sistemi enterprise, ed è ottimizzata per l'esecuzione su Red Hat OpenShift Container Platform.

Red Hat 3scale API Management

Laddove i microservizi offrono una grande agilità, le architetture monolitiche garantiscono buone possibilità di riutilizzo. Quando si passa dai monoliti ai microservizi, occorre una strategia API ben progettata che tenga conto di queste caratteristiche e che permetta di non perdere le opportunità di riutilizzo. Da qui l'importanza di una solida gestione delle API nelle piattaforme per i microservizi.

Red Hat® 3scale API Management è una piattaforma d'eccellenza che agevola gestione, distribuzione, condivisione e monetizzazione delle API. Utilizza componenti autogestiti che offrono controllo del traffico per le API, migliorando la sicurezza e l'applicazione di policy di accesso. Funziona separando in modo esclusivo la gestione delle policy dal completamento del servizio, così da non rallentare i processi. 3scale include inoltre strumenti di gestione delle policy (controllo degli accessi, limitazione della velocità, analisi, fatturazione e pagamenti), disponibili da un'unica interfaccia.

Grazie all'integrazione tra 3scale e Fuse, ai microservizi e alle integrazioni realizzati con Fuse sono applicabili i criteri di 3scale. La gestione delle policy di 3scale può essere eseguita come container in OpenShift, consentendo l'impiego delle stesse capacità di scalabilità e gestione di 3scale che vengono usate per tutti i microservizi.


Innovazione aperta con Red Hat

Red Hat® collabora con la più grande community open source a iniziative che riguardano i microservizi. I nostri ingegneri contribuiscono al miglioramento di funzionalità, affidabilità e sicurezza per microservizi sempre stabili e sicuri.

Inoltre, collaboriamo con le community contribuendo a creare codice e a migliorarlo, e condividendo gli aggiornamenti per le nostre tecnologie di microservizi durante il percorso. Collaborare con un'intera community implica molto più del semplice sviluppo di codice. Significa anche avere la libertà di porre domande e offrire miglioramenti; è qui che hanno origine l'approccio open source e le potenzialità dell'organizzazione aperta. Per queste ragioni Red Hat è un provider affidabile di infrastrutture enterprise da oltre 20 anni.

Altre soluzioni middleware

An open source, lightweight messaging platform for real-time integration. Get information like pricing updates and order confirmations to your warehouses, storefronts, and headquarters reliably and in a way that scales.

An in-memory, distributed data grid solution for applications. Keep copies of your information across multiple servers using memory (RAM) for very fast response times with continuous availability, reliability, and scalability.

Scopri tutti gli utilizzi dei microservizi