Cerca

Italiano

Italiano

Accedi

Accedi/Registrati

Website

Container

Perché scegliere i container Red Hat?

Le soluzioni e le offerte formative incentrate su container di Red Hat mettono a disposizione l'infrastruttura, la piattaforma, il controllo nonché le conoscenze e competenze necessarie per sfruttare tutte le potenzialità dei container.

La grande diffusione dei container ha valide motivazioni: accelerano infatti la distribuzione delle applicazioni e facilitano la collaborazione dei team, senza creare ostacoli in presenza di ambienti di deployment diversi. Possono anche avere un ruolo importante nella soluzione di sicurezza e nella strategia di integrazione delle applicazioni. Come implementare la soluzione container più adatta alle esigenze della tua azienda?

Grazie all'approccio open source, a standard open e ad anni di esperienza, Red Hat è il tuo partner ideale per le soluzioni container.


Siamo qui per aiutarti con l'intero stack

Red Hat può offrire sostegno ad ogni livello dell'IT. Che si tratti del sistema operativo host che esegue i container, delle immagini dei container verificate, del registro dei container o della piattaforma di orchestrazione e degli strumenti di gestione necessari per controllare l'ambiente di produzione, Red Hat ha una soluzione di cui puoi fidarti.

Red Hat offre una piattaforma per container integrata per realizzare applicazioni multicontainer totalmente orchestrate. Disponi solo di qualche container, in esecuzione tra carichi di lavoro standard? Possiamo aiutarti anche in questo.

Le tecnologie per container hanno origine nella community, sono open source, basate su standard aperti e si avvalgono dell'impegno della community. Quando si adottano tecnologie innovative, come nel caso dei container, è fondamentale scegliere un partner che sappia come contribuire all'innovazione, collaborando attivamente alle iniziative delle community open source. Il partner deve inoltre rimanere al tuo fianco nell'implementazione di queste tecnologie per agevolarne l'accesso e garantire alla tua azienda un supporto continuativo. Per accelerare l'innovazione è pertanto indispensabile collaborare con un'azienda che offre prodotti e servizi basati su progetti open source e standard aperti incentrati sulla community. È inoltre importante scegliere un partner affidabile e che non ponga vincoli.

Red Hat è il partner tecnologico con queste qualità.

4 passaggi per avviare la containerizzazione

Scarica la guida e scopri i 4 fattori da considerare per scegliere la piattaforma per container ottimale.

Quali sono le tue esigenze?

A livello di host puoi usare Red Hat® Enterprise Linux®, il sistema operativo Linux più affidabile e certificato attualmente disponibile. Se la tua azienda desidera concentrarsi solo sull'applicazione, Red Hat Enterprise Linux Atomic Host, ottimizzato per i container, è la soluzione che fa per te. Queste tecnologie facilitano lo sviluppo di nuove soluzioni e abilitano la gestione di cluster/sistemi distribuiti con proprietà non modificabili, concedendo agli amministratori più tempo da dedicare ad altri livelli di automazione.

Le immagini dei container includono una distribuzione Linux. Eseguire Red Hat Enterprise Linux all'interno dei container significa avere la garanzia che le app in uso, distribuite in Red Hat Enterprise Linux, funzioneranno anche all'interno dei container. Per la creazione delle tue app, otterrai lo stesso livello di supporto e aggiornamenti affidabili a cui sei abituato per Red Hat Enterprise Linux. Inoltre, portai contare sulla portabilità delle tue applicazioni. Dovunque sia possibile eseguire Red Hat Enterprise Linux, sarà possibile eseguire anche le tue nuove app containerizzate. Potrai svilupparle internamente e distribuirle nel cloud.

Una volte realizzate, le nuove immagini dei container possono essere agevolmente condivise sia con altri sviluppatori del team, sia inserendole nell'ambiente di produzione. Per iniziare, non è necessario ospitare il registro. Basta usare Red Hat Quay e gestire ogni singolo elemento come un servizio cloud. Se il team richiede un maggior controllo dei dati, o in presenza di specifici requisiti di sicurezza della rete, è possibile usare Red Hat Quay per eseguire il deployment on-premise o nel cloud.

Ti occorre una soluzione Platform-as-a-Service (PaaS)? Red Hat OpenShift® è quello che fa per te. È una piattaforma applicativa per container che integra in modo nativo tecnologie come Docker, CRI-O e Kubernetes, combinandole con le funzionalità enterprise di base offerte da Red Hat Enterprise Linux. È inoltre disponibile come cloud pubblico o privato, gestito o non gestito. Le potenzialità di Red Hat OpenShift vanno inoltre identificate nella capacità di eseguire e supportare app stateful e stateless, poiché ciò consente di usare i container senza dover rivedere l'architettura delle app.

I container richiedono capacità di storage elevate. Lo storage per container presenta tuttavia un problema, perché in caso di errore in un container dati delle app stateful che risiedono al suo interno vanno persi, e questo implica un notevole rischio. L'integrazione tra Red Hat Gluster® Storage e Red Hat OpenShift consente di semplificare il provisioning e la gestione di uno storage flessibile per applicazioni containerizzate, evitando il ricorso a un cluster di storage indipendente ed eliminando i costi delle tradizionali soluzioni di storage monolitiche.

Red Hat OpenStack® Platform combina bare metal, macchine virtuali e container in un sistema unificato. Esegui prima il provisioning dell'hardware, quindi quello dei container. L'hardware espone le risorse, che vengono consumate dai container. La disponibilità di risorse software-defined migliora la scalabilità dell'ambiente containerizzato, perché offre sia i vantaggi del provisioning e dell'automazione basati sulle API, sia l'accesso self-service e basato su quote alle risorse dello stack.

A volte è più facile ottenere fin dall'inizio tutto ciò che serve. Red Hat Cloud Suite funziona proprio così. Red Hat Cloud Suite è una soluzione totalmente open source, che unisce una piattaforma di sviluppo applicativo basata su container, un'infrastruttura cloud privata, interoperabilità con il cloud pubblico e un framework gestionale comune. Red Hat Cloud Suite modernizza l'infrastruttura in modo tale da permettere agli sviluppatori di creare servizi ed erogarli ai clienti e all'azienda velocemente, offrendo al team IT un'interfaccia unificata per il controllo e la gestione dell'intero ambiente.

Red Hat Cloud Suite include:

Controllo del cloud ibrido

Il successo nasce dalle possibilità di scelta e dalla versatilità. Non esiste una soluzione unica per tutto e, nel caso dell'infrastruttura, non ci si può accontentare di un'unica scelta. I container offrono proprio questa possibilità di scelta, oltre ai cloud pubblici, ai cloud privati e alle infrastrutture tradizionali. Red Hat CloudForms consente di gestire un cloud ibrido e i container in modo comprensibile e facilmente scalabile. Con CloudForms, puoi integrare sistemi di gestione dei container, come Kubernetes e Red Hat OpenShift, con gli ambienti Red Hat Virtualization e VMware.

Automazione dei container

Red Hat Ansible® Automation Platform è il perfetto complemento di OpenShift Container Platform. Se usi già l'automazione Ansible, i container Ansible permettono di riutilizzare i ruoli e i playbook per creare e distribuire applicazioni containerizzate in OpenShift. Questo è utile soprattutto perché non è necessario modificare i ruoli, ed è possibile gestire una singola applicazione indipendentemente dall'infrastruttura sottostante, che siano container, macchine virtuali o bare metal. Red Hat Ansible Automation Platform e Red Hat Ansible Tower possono anche far parte di un processo di provisioning esterno in cui il provisioning di server cloud, risorse cloud e regole di rete viene eseguito prima di configurare una piattaforma per container come OpenShift. Operatività totale in tempi rapidi.

Calcola il risparmio della migrazione delle VM

La strategia di containerizzazione è limitata dall'infrastruttura in uso?

Alcune infrastrutture virtuali possono limitare le scelte software disponibili, vincolando l'azienda a contratti di licenza enterprise. Passare alla virtualizzazione open source può agevolare l'adozione dei container.

Innovazione open source con Red Hat

Le soluzioni container Red Hat si basano su tecnologie open source supportate dalla community, come Linux, CRI-O e Kubernetes. Ciò implica che più persone realizzano software capace di risolvere i problemi in modo aperto, trasparente e gratuito. L'open source non garantisce tuttavia l'innovazione.

Quella reale nasce dallo scambio di idee e dalla collaborazione mirata a risolvere i problemi, ed è qui che entra in gioco l'iniziativa Red Hat Open Innovation Labs, un servizio di consulenza in loco, intensivo e altamente mirato rivolto a gruppi di 3-6 sviluppatori, con lo scopo di illustrare come creare ed eseguire applicazioni containerizzate secondo l'approccio Red Hat.