Accedi / Registrati Account

Container

Red Hat OpenShift e Kubernetes

Jump to section

Red Hat® OpenShift® è una distribuzione Kubernetes, un prodotto software commerciale che nasce da un progetto open source. Red Hat OpenShift e Kubernetes sono entrambi software per l'orchestrazione dei container, ma Red Hat OpenShift è una piattaforma open source di livello enterprise downstream, che è stata sottoposta a test aggiuntivi e contiene funzionalità non disponibili nel progetto Kubernetes open source.

Cos'è Red Hat OpenShift?

Red Hat OpenShift è una piattaforma di orchestrazione dei container open source di livello enterprise, un prodotto software che include i componenti del progetto Kubernetes per la gestione dei container oltre a funzionalità per la produttività e la sicurezza fondamentali per le aziende più grandi.

Il termine "OpenShift" fa riferimento alla tecnologia di orchestrazione dei container downstream che deriva dal progetto open source OKD, già noto come OpenShift Origin. Con "Red Hat OpenShift" si intende la suite di prodotti per l'orchestrazione dei container di Red Hat. I prodotti Red Hat OpenShift includono pacchetti che, oltre a OpenShift, contengono diversi componenti preconfigurati, tra cui:

Red Hat OpenShift offre un'esperienza utente di livello enterprise, ed è progettato in modo da fornire tutto il necessario per orchestrare i container in un ambiente aziendale, inclusi opzioni di sicurezza avanzate e supporto professionale costante, integrandoli direttamente nel suo stack IT personalizzato, che può includere:

Cos'è Kubernetes

Kubernetes è un progetto open source per l'orchestrazione dei container con lo scopo di facilitare la gestione dei gruppi di host in cluster che eseguono container Linux, ovvero set di processi contenenti tutti i file necessari per essere eseguiti in modo isolato.

Prima di essere donato alla Cloud Native Computing Foundation (CNCF), nel 2015, Kubernetes fu progettato e sviluppato dagli ingegneri di Google, uno dei primi contributori alla tecnologia per container Linux. Oggi CNCF è l'organismo responsabile della gestione della community Kubernetes, i cui contributori e amministratori volontari si occupano dello sviluppo, della manutenzione e delle release del prodotto.

Red Hat è stata fra le prime aziende a collaborare con Google all'iniziativa Kubernetes, ancora prima del lancio, offrendo il secondo contributo per importanza.

Il ruolo di Docker

Un tempo il termine Docker era sinonimo di container, ma oggi questo termine può indicare diversi elementi:

  • Una tecnologia container specifica
  • Una community open source
  • Un produttore di software

Come funzionano Red Hat OpenShift e Kubernetes?

Red Hat OpenShift e Kubernetes gestiscono entrambi gruppi di container che prendono il nome di cluster. Ogni cluster è formato da due tipi di componenti: il piano di controllo e i nodi di lavoro. I container vengono eseguiti nei nodi di lavoro, ciascuno dei quali dispone di un proprio sistema operativo Linux. Il piano di controllo gestisce lo stato complessivo del cluster (ad esempio, le app che esegue e le immagini container che utilizza), mentre i nodi di lavoro svolgono l'attività di elaborazione.

Le piattaforme Enterprise Kubernetes

Un'azienda può senz'altro decidere di installare e gestire autonomamente i deployment Kubernetes, ma quando le risorse sono limitate, o l'azienda non vuole assumersi la responsabilità di gestire manualmente i propri ambienti Kubernetes, una piattaforma Enterprise Kubernetes può risultare molto utile.

Una piattaforma Kubernetes gestita da un fornitore, come Red Hat OpenShift, è in grado di offrire supporto commerciale, gestire aggiornamenti e patch e incrementare la sicurezza di Kubernetes e delle relative applicazioni native. In genere, il fornitore verifica le integrazioni di terze parti, come le risorse di rete, lo storage, i registri dei container e i servizi cloud. Può inoltre fornire soluzioni di monitoraggio, avvisi e registrazione.

Perché scegliere le soluzioni Red Hat

Nonostante tutto quello che Kubernetes è in grado di fare, gli utenti devono comunque integrare componenti quali connettività di rete, bilanciamento del carico e del traffico in entrata, storage, monitoraggio, registrazione e molto altro ancora. Poiché Kubernetes da solo non basta, questi componenti incentrati su Kubernetes sono stati integrati in Red Hat OpenShift.

Versatile piattaforma per ogni tipo di container, Red Hat OpenShift non è soltanto un prodotto software, ma può svolgere un ruolo strategico per l'adozione di una cultura DevOps, automatizzando le attività di routine e standardizzando gli ambienti in tutto il ciclo di vita delle applicazioni.

Fai il primo passo con Enterprise Kubernetes

Red Hat OpenShift product logo

Sviluppa, distribuisci e gestisci i container, su qualunque sistema e con qualunque scala, in una piattaforma container Kubernetes enterprise-ready. 

Permette di controllare cluster e applicazioni Kubernetes da una singola console utilizzando criteri di sicurezza integrati.